Nota/ The New Blog Times, pausa estiva

The New Blog Times
Marco Valerio Principato
Di
Pubblicato il: 22/07/2011
Commenti Commenta | Permalink

È tempo di vacanze: qualche informazione su quanto questo sito ha fatto finora, quel che farà e quanto si fermerà per riposarsi. Senza dimenticare di ringraziare chi finora ha collaborato

Roma – Come preannunciato, dalla prossima settimana – esattamente dal 25 luglio – e fino al 4 settembre 2011, The New Blog Times osserverà un periodo di riposo: la pubblicazione dei post sarà dunque sospesa e riprenderà il 5 settembre 2011.

Non è tempo di consuntivi, tuttavia chi scrive può dichiararsi tutto sommato soddisfatto: le visite al sito aumentano in maniera lenta ma costante e gli introiti pubblicitari, pur non certo cospicui, sono stati tali da permettere di pagare il servizio di hosting senza che alcuno ci abbia dovuto “rimettere” di tasca propria. Si tratta, quindi, di un hobby molto speciale che ha avuto e ha tuttora il pregio di non costare nulla, oltre alla profusione di “sforzi editoriali” personali.

Con coloro che a fronte delle statistiche ribattono affermando che la qualità delle visite si vede anche dalla permanenza e dal numero di pagine visitate, chi scrive se la sente di dissentire: i tempi sono cambiati e oggi anche i grandi quotidiani assai raramente sono letti perché c’è il “lettore affezionatissimo” che si collega tutti i giorni alla Home Page e poi discende in lettura. Oggi la stragrande maggioranza del traffico, e questo vale pressoché per tutti i siti di informazione, giunge dai link, dai motori di ricerca e dagli aggregatori, dunque nulla di anomalo.

Medesima valutazione vale per i “fan” su Facebook: quelli di questo sito sono assolutamente autentici e spontanei, nessuno di essi è stato “invitato”, né “pagato” né “sollecitato” in alcun modo. Fatte salve le circostanze della maggior parte dei siti “onesti”, si vedono sempre più spesso sorgere nuove realtà che, neanche sono nate, già si presentano con migliaia di “fan” e chi segue questo sito sa bene che ci sono ragioni più che plausibili per sospettare di tali numeri. In ogni modo, ciascuno è libero di agire come crede e qui si ritiene che la “falsità”, ove praticata, alle lunghe non paghi: meglio l’assoluta trasparenza e la perfetta buona fede, si dorme meglio.

Durante la pausa, come di consueto chi scrive non mancherà di concedersi il necessario riposo (pur veleggiando, di quando in quando, su Facebook o sul proprio blog personale) ma non dimenticherà neppure di indossare il cappellino di sistemista: sono previste alcune piccole variazioni all’interfaccia utente, sostanzialmente tese a velocizzare, anche se a sacrificio di piccole porzioni di interattività con i social network. Una tra le cose previste è ad esempio l’eliminazione dei pulsanti nel box sulla destra del testo degli articoli e la loro sostituzione con link statici locali, così da evitare il più possibile l’inclusione di funzioni che richiedono URL esterni.

Sarà (probabilmente) anche eliminato l’impiego di Google Analytics, non perché questo non funzioni, anzi: le statistiche che produce sono eccellenti. Tuttavia, anch’esso comporta la richiesta di funzioni caricate da URL esterni e chi scrive, in veste di sistemista, vorrebbe evitarlo il più possibile. Vi sono, del resto, plugin per Wordpress capaci di fornire statistiche abbastanza dettagliate da essere più che sufficienti per quanto occorre a un sito come questo, che non ha alcuna esigenza di misurarsi con le grandi realtà Web ma solo di avere il “polso” delle visite.

Il sito resterà tuttavia sempre online: i lavori si svolgeranno come di consueto su server privati, del tutto offline e, una volta accertato il perfetto funzionamento, le modifiche saranno propagate alla versione “di produzione”.

Nella giornata odierna, durante quella di domani (23 luglio) e di domenica (24 luglio) verranno man mano pubblicati anche tutti gli altri articoli previsti per presenziare in Home Page durante la pausa estiva, man mano che vengono riletti e corretti. Tutti, comunque, porteranno la data di oggi: non sono stati pubblicati tutti perché, sia chiaro, la stanchezza si sente anche per noi.

Con l’occasione chi scrive vuole ringraziare tutti coloro che hanno partecipato attivamente alla pubblicazione degli articoli, tanto i nomi conosciuti che quelli “dietro le quinte”, anch’essi di grande supporto. Ma il ringraziamento maggiore va a Dario Bonacina, che praticamente fin dall’inizio condivide con chi scrive la pazzia di questa avventura e continua a farlo, dividendosi in due, in tre e a volte anche in quattro tra il suo lavoro, la sua famiglia e il collaborare con questo sito.

Da ultimo è bene precisare che durante il periodo di fermo qualunque email pervenuta agli indirizzi di Redazione, di Comunicati Stampa o di Advertising verrà automaticamente cestinata, previo invio di una risposta automatica. Dunque, astenersi dal farne uso in tale periodo.

Resta tuttavia attivo il numero di fax indicato nella pagina Redazione, al quale è comunque possibile fare ricorso per comunicazioni urgenti. Esso è attivo in modalità automatica, nessuno risponde a voce. Eventuale corrispondenza scritta può essere inviata alla casella postale indicata nella stessa pagina, tenendo presente che non ne sarà presa visione prima del 5 settembre 2011.

Non resta che augurare a tutti i lettori un sereno periodo di riposo: mare, monti, laghi, ovunque sia, tale da far ristabilire il proprio equilibrio dopo un anno di intensa attività con il meritato relax e rinnovate energie per affrontare l’autunno.

A rileggerci, dunque, il 5 settembre 2011.

Buone vacanze!

Marco Valerio Principato
Responsabile The New Blog Times 


Marco Valerio Principato (2076 articoli)

Informatico sin dal 1980, esperto di Internet ed elettronica e attivo in Rete dal 1999, ha curato articoli in diverse pubblicazioni specifiche tra cui Punto Informatico (direzione P. De Andreis) e CompuServe Magazine. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione, è responsabile di questo sito.


Abbiamo parlato di:
,

Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.

*