Facebook Login e pagine Facebook: aggiornare applicazioni

The New Blog Times
La Redazione
Di
Pubblicato il: 01/05/2015
Commenti Commenta | Permalink

Eventuali malfunzionamenti della pubblicazione su pagine Facebook dei propri siti sono legate ai nuovi requisiti, messi in funzione dal social network da alcuni giorni.

Roma – Come accade per questo sito, le applicazioni Facebook destinate a scrivere post sulle pagine Facebook debbono essere adeguate alle nuove procedure attivate dal social network, pena la mancata autorizzazione all’uso di funzionalità non previste legate all’impiego dell’autenticazione (Facebook Login API).

Il responsabile di questo sito ha già operato in tal senso e l’applicazione è in attesa di autorizzazione. Per tutti coloro che stessero rilevando problemi simili, occorre adeguare le applicazioni ai nuovi requisiti e allinearne caratteristiche e dotazioni attraverso il portale di sviluppo del social network.

L’intervento, pur se necessario solo per le applicazioni Facebook destinate a utilizzare autorizzazioni particolari (la “gestione di una pagina Facebook” non rientra tra i permessi accordati come impostazione predefinita), è comunque da farsi in quanto i nuovi requisiti prevedono una maggior quantità di dettagli e alcune obbligatorietà precedentemente assenti. Ciò eviterà qualsiasi malfunzionamento, inclusa la mancata pubblicazione sulla propria pagina Facebook.

Gli sviluppatori troveranno, all’interno del portale di sviluppo, tutte le indicazioni necessarie e la procedura guidata non potrà essere conclusa se non sono soddisfatti tutti i requisiti obbligatori. Una volta fatto ciò, le applicazioni debbono essere inviate in revisione – sempre sullo stesso portale di sviluppo – il quale informerà che entro cinque giorni lavorativi il team procederà a concedere o negare le autorizzazioni richieste.


La Redazione (3322 articoli)

Nucleo redazionale del sito dove, sotto la direzione di uno o entrambi i responsabili (Marco Valerio Principato e Dario Bonacina), vengono lavorati articoli scritti da altri collaboratori o da loro stessi.


Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.