Cinguettii video autoavvianti nascono

The New Blog Times
La Redazione
Di
Pubblicato il: 25/03/2015
Commenti Commenta | Permalink

Una nuova idea di Twitter per monetizzare le proprie prestazioni pubblicitarie: cinguettii video autoavvianti, eventualmente preceduti e seguiti da un ulteriore tweet «esplicativo». Un po’ come aveva fatto Facebook.

Se avete un iPhone o un iPad e avete installato l’App di Twitter, preparatevi: il celebre uccellino sta testando l’avvio automatico dei video pubblicitari nel flusso di cinguettii.

«Twitter ha sottratto un’altra pagina dal blocco appunti di Facebook», dice EnGadget, alludendo alla medesima iniziativa avviata dal social network ormai due anni or sono.

Per vedere subito questa novità, oltre a essere utenti dell’App iOS (e non Android, né BlackBerry, né Windows Phone, al momento) dovete essere americani: non è ancora un’iniziativa a carattere planetario, per ora. Va da sé che, se avrà successo, comparirà presto anche sugli schermi europei nonché tricolori.

Ci sono due possibilità: il filmato pubblicitario per intero oppure, in altri casi, un anello di sei secondi di anteprima. Comunque, niente audio se l’utente non interagisce toccando il filmato sullo schermo o espandendolo a pieno schermo.

La novità sarà applicata ai video promossi dal circuito Amplify, che consente agli inserzionisti di pubblicare anche dei tweet di preannuncio e di post-annuncio del contenuto video.

Certamente a qualcuno non farà molto piacere, ma è la regola dei servizi cosiddetti “gratuiti”: Twitter vuol monetizzare, sa bene che i video autoavvianti fanno cassetta ed è, inoltre, un modo funzionale per sfruttare i video da 30 secondi, che il celebre uccellino ha recentemente inserito tra le proprie caratteristiche.

Si può solo sperare che la novità non risulti troppo… invasiva.


La Redazione (3322 articoli)

Nucleo redazionale del sito dove, sotto la direzione di uno o entrambi i responsabili (Marco Valerio Principato e Dario Bonacina), vengono lavorati articoli scritti da altri collaboratori o da loro stessi.


Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.