2 marzo: iPad 2 in arrivo. E Steve Jobs? Forse

The New Blog Times
La Redazione
Di
Pubblicato il: 02/03/2011
Commenti Commenta | Permalink

Sono giù tutti con le “armi” puntate: tra poche ore sarà presentato iPad 2, il nuovo tablet di Apple. Allo Yerba Buena Center for the Arts è tutto pronto e – si dice, ma non c’è conferma – ci sarà anche Steve Jobs

Roma – L’attesa in Rete ferve come non mai: allo Yerba Buena Center For The Arts, prontamente preparato per l’occasione, oggi negli States si attende Tim Cook, al quale spetta il ruolo di puntare i riflettori su iPad 2, il nuovo tablet di Apple.

Queste cose normalmente le fa Steve Jobs, che come scherzosamente lo appella WebNews è l’iCEO di Apple. Ma come ogni addict sa perfettamente, Jobs non sta bene ed è “assente per malattia”.

Aveva chiesto privacy sulla vicenda ma, si sa, di fronte ai soldi le persone mettono spesso in mostra il proprio lato bestiale. In Rete si sono avvicendate staffilate, terremoti azionari, indiscrezioni, gossip, vere e proprie “gufate”, per arrivare persino a sollecitare l’azienda di Cupertino a stilare un “piano evolutivo per la sostituzione del CEO”, nell’ipotesi di una prematura scomparsa di Jobs.

Ma corre voce – benché non confermata – che Steve Jobs presenzi all’evento. Se lo farà, non sarà il protagonista: le indiscrezioni dicono che voglia partecipare come semplice spettatore. D’altro canto, la sua presenza sul palco sposterebbe l’attenzione, come osserva giustamente Giacomo Dotta su WebNews, dal fatto tecnologico in sé alla considerazione umana sul personaggio, non illuminato da alcuno spot per motivi di salute.

La sua possibile presenza è stata tra gli altri indicata – come sempre – da fonti oltreoceano, precisamente da All Things Digital, la pubblicazione specifica del Wall Street Journal che fa capo a Walt Mossberg, considerato il guru della stampa tecnologica americana, racconta l’Agenzia ANSA.

Oltre a iPad 2 in sé, oggi dovrebbero arrivare anche alcune novità su iOS e su MobileMe. In ogni caso, l’incarico spetterà a Tim Cook: la presenza di Jobs, se gli sarà possibile esserci, servirà solo a sfatare i più biechi gossip finora circolati e, ultimo ma non meno importante, a placare l’ansia degli azionisti: dunque, sarà molto probabile che ci sia.

Non resta che attendere l’orario, considerando che tra l’Italia e la California ci sono nove ore di differenza: le nove del mattino corrispondono alle 18 locali, dunque tra le 18 e le 19 cominceranno a circolare le prime notizie ufficiali. Per parlarne compiutamente, in ogni caso, occorrerà attendere domani.


La Redazione (3321 articoli)

Nucleo redazionale del sito dove, sotto la direzione di uno o entrambi i responsabili (Marco Valerio Principato e Dario Bonacina), vengono lavorati articoli scritti da altri collaboratori o da loro stessi.


Abbiamo parlato di:
, , , ,

Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.

*