Collaborare

La Redazione
Di
Pubblicato il: 25/05/2008

La collaborazione con The New Blog Times è aperta a tutti, previ accordi con il responsabile, purché in forma totalmente gratuita: sarebbe impossibile, per una simile realtà (che già comporta delle spese per il solo fatto di esistere, e queste spese già le paga il responsabile) pagare chi collabora. Ciò che questo sito può offrire in cambio è un certo seguito “puro” (nessun lettore e nessun fan “comprato”: tutti spontanei, quindi maledettamente pochi) e una certa copertura mediatica, almeno finché presente su Google News, Bing News e motori di ricerca, ma null’altro.

Prima di proporsi, ciascuno esamini preventivamente le proprie capacità: è richiesta una perfetta conoscenza della lingua italiana, una certa familiarità con le tecniche di scrittura di articoli rispettando le più elementari norme di redazione e l’essere in grado di non fare ricorso a termini turpiloquiali, di nessun tipo e in nessuna occasione, neanche lievi.

Ciò premesso, chi scrive un articolo deve farlo rispondendo ai seguenti criteri:

  1. L’articolo deve trattare un argomento di interesse generale e in linea con il sito
  2. Se l’articolo dà anche una notizia, questa deve essere fornita subito, nel primo paragrafo; poi il resto
  3. L’articolo deve rispondere alle abituali domande CHI, COSA, DOVE, QUANDO e PERCHÉ, sia si tratti di opinioni sia di notizie
  4. Non deve essere troppo sintetico né eccessivamente lungo. Argomenti di particolare interesse e complessità possono occupare più di una pagina, previo consenso del responsabile
  5. La poco etica (ma efficace) regola delle cinque “S” (Sangue, Sesso, Soldi, Spettacolo e Sport), per ben precisa scelta, qui non viene applicata: di quegli argomenti si parla solo se serve in quanto questo sito non è carta stampata periodica e non ha alcun obbligo di “uscire tutti i giorni” o “garantirsi un parco lettori” ad ogni costo
  6. Per le stesse ragioni, The New Blog Times disconosce completamente il concetto di ghiacciaia, ossia quella tecnica di accumulare alcuni articoli “pronti” da impiegare per riempire eventuali “vuoti redazionali”

Gli articoli vanno redatti in forma testuale su un Word Processor (come OpenOffice o Microsoft Word), utilizzando il carattere predefinito e limitandosi ai normali link, ove servano. Eventuale materiale multimediale va allegato a parte e il tutto va trasmesso via email al responsabile. Nessuna garanzia viene fornita che un qualsiasi articolo fornito spontaneamente venga necessariamente pubblicato e neppure che venga fornita alcuna giustificazione sulla mancata pubblicazione.

Laddove la collaborazione dovesse assumere carattere più stabile con minore occasionalità, può essere aperto un account da “autore”, che consente di eseguire la redazione direttamente nel sito e proporre i propri articoli per la revisione, fermo restando che la collocazione nelle sezioni di competenza, i tag e il materiale multimediale (da inviare comunque via email al responsabile) vengono comunque gestiti dalla Redazione.

Il materiale scritto deve essere redatto in forma tale da non richiedere eccessive revisioni, che sottrarrebbero troppo tempo.

Ogni contenuto di questo sito deve essere redatto e inviato in osservanza alla licenza Creative Commons 3.0. Pertanto, è fatto assoluto divieto di inserire qualsiasi materiale coperto da Copyright o tutelato da altri istituti che ne garantiscano l’esclusivo impiego da parte dei rispettivi titolari di proprietà intellettuale. I marchi e le fonti vanno sempre citati integralmente.

Infine, chi scrive accetta che la Redazione di questo sito mantenga inderogabile potestà su forma, contenuto, piena libertà di accettazione o meno della pubblicazione, modifica del testo a fini di chiarezza o sintesi, sezione di pubblicazione, data e ora di uscita online, revisione o integrazione o rimozione di eventuali allegati grafici o multimediali, revisione o integrazione o rimozione di link verso altri nomi a dominio. Non è, dunque, possibile inviare articoli “non alterabili” in tutto o in parte e pretendere la loro pubblicazione sotto qualunque condizione.

Laddove ciò sia necessario perché trattasi di articolo sponsorizzato, in certi casi la pubblicazione è possibile a insindacabile giudizio del titolare, solo previe sue revisione e autorizzazione e, in questo specifico caso, non a titolo gratuito bensì oneroso, da concordarsi di volta in volta.


  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Pinterest
  • Pubblica su MySpace
  • Invia su Segnalo
  • Invia a Diggita
  • Segnalibro su Google
  • Pubblica su Blogger
  • Condividi su Google Reader
  • Condividi su Google+