Segnali di espansione: Kindle si prepara per emigrare?

The New Blog Times
Giulia Boschi
Di
Pubblicato il: 02/03/2009
Commenti Commenta | Permalink

Amazon cerca una figura professionale specifica, molto specifica. Al punto che sembra fatta apposta per creare una versione internazionale del Kindle 2

Genova – Qualche tempo fa Amazon aveva risposto ai dubbi sul funzionamento del Kindle 2 all’estero con poche ma lapidarie parole: “Non rilasciamo dichiarazioni su future release. Se non siete negli Stati Uniti, è meglio attendere prima di comprarne uno. Oppure gettare un approfondito sguardo alla competition del Kindle”. Ma sul fronte qualcosa sembrerebbe muoversi.

TechCrunch ha infatti colto un possibile segnale, presente su lab126.com – il “sito segreto sull’hardware di Amazon”: una ricerca di personale che, ad avviso del popolare blog, è il preludio di un lavoro di «internazionalizzazione» del Kindle, per le specificità richieste al candidato ideale di quel posto di lavoro.

“Questo non significa necessariamente l’effettiva implementazione di un modello overseas (oltreoceano), ma parla di 3G e WiFi, due tecnologie decisamente al di fuori di quelle CDMA attualmente impiegate da Whispernet di Sprint. Notare anche la precisazione: «La posizione richiede viaggi all’estero»”, scrive TechCrunch.

Di qui a concludere che Amazon si stia effettivamente preparando per una versione realmente internazionale del Kindle 2 ce ne vuole. Anche perché verrebbero ufficialmente a crollare tutti quei meccanismi che, oggi, tengono saldamente legato a doppio filo l’e-book reader di Amazon alle realtà mediatiche statunitensi, che ne alimentano i contenuti.

Tuttavia un fil di speranza potrebbe anche essere giustificato: probabilmente è più questione di concedere il tempo per fare accordi internazionali, con quotidiani, riviste e fornitori di contenuti, che non di implementare meccanismi di connettività e di gestione diversi da quelli attuali. Forse Amazon, con “attendere”, intendeva proprio questo.

Giulia Boschi


  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Pinterest
  • Pubblica su MySpace
  • Invia su Segnalo
  • Invia a Diggita
  • Segnalibro su Google
  • Pubblica su Blogger
  • Condividi su Google Reader
  • Condividi su Google+

Sezione in lettura: Mercati

« »

Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.