Facebook conquista la pubblicità oltreoceano

Facebook Ads: conquistato mercato oltreoceano.
Facebook Ads: conquistato mercato oltreoceano.
La Redazione
Di
Pubblicato il: 11/06/2015
Commenti Commenta | Permalink

Per la prima volta Facebook dichiara apertamente le quote di mercato pubblicitario ottenute oltreoceano. Con delle notevolissime sorprese e una penetrazione inattesa.

Roma – Facebook ha superato ogni aspettativa in tema di profitti sull’online advertising oltreoceano: ha ora la quota del 51 per cento del mercato, con una punta del 57 per cento rilevata nel mercato asiatico.

A darne notizia esclusiva è l’Agenzia Reuters, che sottolinea come sia la prima volta che il social network fornisca dettagli del proprio fatturato pubblicitario al di fuori degli Stati Uniti e del Canada.

«Il prossimo miliardo di consumatori sta arrivando da questi paesi», ha dichiarato all’Agenzia Carolyn Everson, VP Global Marketing Solutions di Facebook. La revenue totale del quadrimestre è cresciuta del 46 per cento, giungendo a 3,3 miliardi di dollari, ossia la gran parte della quadrimestrale, pari a 3,5 miliardi. Di questi, spiega Facebook, il 51 per cento (circa 1,7 miliardi) viene dai mercati internazionali con una crescita del 36 per cento rispetto all’anno precedente.

Dell’introito totale di Facebook, il mobile advertising rappresenta il 70 per cento e, secondo quanto riferisce Everson, il mercato mobile sta risultando di grande attrattiva per gli inserzionisti nei mercati emergenti.

Anche la Cina – chiarisce l’Agenzia – ha un ruolo centrale nella crescita a cui il social network ha assistito. Inoltre, in India – spiega Dan Neary, VP dell’area Asia-Pacifico – le startup nel settore e-commerce stanno letteralmente esplodendo e molte di esse impiegano Facebook per raggiungere i propri mercati.

Con specifiche iniziative tecnico-commerciali rivolte a quelle aree dotate di connessioni più lente, il social network sta ottenendo risultati attraverso versioni specifiche di immagini e video, di minor qualità ma commisurate alla portata delle reti.

Poiché molti, in India, usano inviare una chiamata, produrre uno squillo e chiudere per non pagare la conversazione, Facebook ne ha approfittato e ha prodotto una specifica inserzione che gestisce proprio questa modalità, restituendo a chi la impiega la possibilità di ricevere dei dati attraverso la simulazione di una “chiamata di ritorno”, ovviamente sponsorizzata.

Anche Instagram, secondo quanto riporta l’Agenzia, fa parte del gioco: dopo aver annunciato la propria apertura a qualsiasi organizzazione, cercherà ora di monetizzare sul proprio core business, incentrato su immagini e video e utilizzato da un pubblico di età media inferiore rispetto all’utenza Facebook.

Quest’ultima iniziativa – conclude l’Agenzia – dovrebbe essere espansa a livello globale entro l’anno.


La Redazione (3322 articoli)

Nucleo redazionale del sito dove, sotto la direzione di uno o entrambi i responsabili (Marco Valerio Principato e Dario Bonacina), vengono lavorati articoli scritti da altri collaboratori o da loro stessi.


Abbiamo parlato di:
, ,

Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.