BlackBerry OS 10 e Outlook, non ci siamo. Almeno non del tutto

Il nuovo BlackBerry Link per Windows
Il nuovo BlackBerry Link per Windows
Marco Valerio Principato
Di
Pubblicato il: 11/06/2013
Commenti Commenta | Permalink

Non ci siamo: il nuovo BlackBerry Link dedicato a BlackBerry OS 10 risolve solo in parte il problema sincronizzazione. L’azienda, a mio avviso, sta scherzando con il fuoco.

Media

BlackBerry Desktop Software: qui la sincronizzazione è davvero completa e funziona
BlackBerry Desktop Software: qui la sincronizzazione è davvero completa e funziona
(Cliccare l'immagine per ingrandire)

Articoli correlati:

Vorrei tanto non cominciare con una cattiva notizia, ma non posso. I miei sospetti erano fondati: ho provato il nuovo BlackBerry Link e, come immaginavo, la sincronizzazione con Outlook è stata inserita, è perfetta (nel senso che non compie, per esempio, errori di manipolazione dei numeri come accade con programmi di terze parti) ma manca la sincronizzazione di Attività e Note. Su Mac OS X, per la cronaca, si sincronizzano solo i contatti: neppure il calendario viene sincronizzato e questo è ancor meno perdonabile.

Del resto, in BlackBerry OS 10 le attività e le note esistono ma hanno una “forma” diversa: le si inseriscono entrambe all’interno dell’applicazione Remember, che si trova nella prima pagina della schermata Home.

È senz’altro una gestione più sofisticata e accurata sia per le note che per le attività, ma è assurdo pensare a) che sia Microsoft ad “adeguarsi” e b) che chi già impiega non solo Outlook – cioè centinaia di migliaia, se non milioni, di utenti –  ma, comunque, ha già un BlackBerry, debba “perdere” questa possibilità quando, tra l’altro, era solo questione di mettersì là e studiare un modo per creare anche questa sincronizzazione.

Dato che Remember dispone della possibilità di creare più “cartelle”, per esempio, sarebbe stato sufficiente creare un collegamento tra le Note di Outlook e una cartella “Note di Outlook” di Remember. Stessa cosa per le attività. Ma non ci hanno pensato, oppure ci sono degli impedimenti, questo ovviamente non lo so.

Resta il fatto che questa proposta non farà altro che far inquietare ulteriormente l’utenza “affezionata”, che si vedrà non solo tradita ma, in certo qual modo, ora come ora anche “presa in giro”: tantissimi utilizzano la funzione Attività per gestire scadenze e ricordare dettagli su qualcosa da fare. Si potrebbe obiettare: “ma puoi inserirle come attività in agenda”. Be’, non è la stessa cosa: Attività è una funzione immediata che permette, ad esempio, di inserire un promemoria anche a scadenza lunga, come “Pagare bollo auto”, al 2 gennaio dell’anno successivo. In agenda tale attività non verrebbe riportata, perché si dovrebbe sincronizzare un periodo troppo lungo.

Quanto alle Note, tantissimi le usano per quel che sono, cioè prendere appunti. E ora? Cosa si fa, secondo BlackBerry/RIM? Le si “esporta” e le si copia in Remember, perdendo la possibilità di sincronizzarle? Semplicemente assurdo.

Mentre – ribadisco – trovo che, nel complesso, lo Z10 sia un ottimo apparato (o il Q10 per chi preferisce la tastiera fisica) e BlackBerry OS 10 abbia delle grandi potenzialità, trovo anche che cadere su errori come questi a mio avviso sia gravissimo e sono certo che la clientela non sarà facilmente disposta a perdonare. A meno che l’azienda, in tempi molto rapidi, si sbrighi a rilasciare un’ulteriore nuova versione di BlackBerry Link capace di sincronizzare tutto, esattamente come (vedi immagine in colonna) faceva e fa il precedente BlackBerry Desktop Software. Il quale, però, è valido fino alla versione 7 del sistema operativo BlackBerry, ma non funziona con la versione 10.

Dunque, per quanto mi riguarda, niente di fatto: lo Z10 torna nel cassetto. Tempo massimo per affrontare e risolvere il problema fino a fine luglio, dopodiché lo metterò in vendita: ci sono anche tante persone alle quali queste funzioni non interessano e per loro è un ottimo smartphone.

Marco Valerio Principato


Marco Valerio Principato (2076 articoli)

Informatico sin dal 1980, esperto di Internet ed elettronica e attivo in Rete dal 1999, ha curato articoli in diverse pubblicazioni specifiche tra cui Punto Informatico (direzione P. De Andreis) e CompuServe Magazine. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione, è responsabile di questo sito.


Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.

*