Oops, dimenticavo/ 28 settembre 2009

The New Blog Times
La Redazione
Di
Pubblicato il: 28/09/2009
Commenti Commenta | Permalink

Non c’erano da dimenticare: Office Online, farà strada nelle nuvole?, nasce Nation Phone & TV per americani facoltosi, alt del Garante allo spiare i dipendenti in Rete, De Benedetti che vuol far pagare l’editoria con l’ADSL, Microsoft che fodera un DRM per P2P e l’acqua trovata sulla Luna

Roma – Per i distratti o per chi, come la Redazione di questo sito, è sempre… a corto di tempo, la scorsa settimana sono accadute anche altre cosine, riassunte e condensate qui di seguito.

Oops 1: Office Online sta facendo discutere molto. In particolare, di gradevole lettura è un pezzo scritto a sei mani da Larry Dignan, Sam Diaz e Andrew Nusca su Zdnet, che si chiedono se Microsoft, con la sua novità, sia in condizione di competere nelle nuvole.

Oops 2: Nuovo servizio, solo per americani, e solo facoltosi: per chi si reca all’estero, racconta Reuters, e non vuole tutti i limiti degli altri servizi analoghi, nasce NationPhone & TV: in pratica, la TV di casa via Internet, con servizio in pieno outsourcing. Da 99 a 199 dollari al mese.

Oops 3: stop del Garante alle Aziende, non si può spiare la navigazione dei dipendenti. Ha fatto rumore l’attività di controllo di un’azienda, la Italian Gasket, che con questa scusa aveva accumulato dati su un dipendente per stilare, poi, un provvedimento disciplinare.

Oops 4: De Benedetti ha proposto una soluzione per il mercato dell’editoria cartacea in calo: girare agli editori una parte dei canoni ADSL obbligando però gli editori a tralasciare di più la carta e migliorare sul Web. Una proposta non priva di perplessità.

Oops 5: forse Microsoft vuole ingraziarsi le major, con il suo brevetto di DRM dedicato al P2P. Ma non proprio tutti sono convinti che sia una buona idea, men che meno che abbia successo.

Oops 6: sulla Luna c’è acqua, racconta USA Today. Occorrerebbe raccoglierla e trattarla: potrebbe essere una strada per la creazione di un non più troppo futuribile avamposto per gli uomini.

Per il resto, vi rimandiamo alla Home Page del sito. E non solo, naturalmente.


  • Consiglia su Facebook
  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Pinterest
  • Pubblica su MySpace
  • Invia su Segnalo
  • Invia a Diggita
  • Segnalibro su Google
  • Pubblica su Blogger
  • Condividi su Google Reader
  • Condividi su Google+
Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.