Filehippo: è ancora sicuro?

Marco Valerio Principato
Di
Pubblicato il: 15/07/2014
Commenti Commenta | Permalink

Ancor oggi dovrebbe essere uno dei siti più sicuri in cui sono archiviati molti software di utilità generale. Ma attenzione: potrebbe cambiare lo scenario.

Media

Una delle schermate del presunto download manager su FileHippo, come riportata da Ghacks.net
Una delle schermate del presunto download manager su FileHippo, come riportata da Ghacks.net
(Cliccare l'immagine per ingrandire)

Articoli correlati:

Molti conoscono Filehippo.com: è un sito dove sono memorizzati moltissimi software ed è facile e pratico servirsi di siti del genere perché da un lato evitano ulteriori ricerche, dall’altro in certo qual modo garantiscono lo scaricamento di software privo di controindicazioni di qualunque genere.

Prima di parlarne abbiamo fatto qualche verifica, dalla quale non sono emerse ancora conferme. Tuttavia, stando a quanto segnalato qualche giorno fa da Ghacks.net, è possibile che tale garanzia di assenza di controindicazioni venga meno.

«Ho appena ricevuto segnalazione che FileHippo, un sito raccomandato da molti utenti in quanto tra i pochi siti rimasti “puliti”, ha aggiunto un download manager il quale – chi lo avrebbe mai detto – include delle offerte di adware», scrive Martin Brinkmann su Ghacks.net, allegando alcune schermate a riprova di quanto gli è stato riferito (una di esse è in colonna a sinistra).

Come noto, i download manager sono anch’essi programmi che vengono proposti al posto di quello richiesto. Una volta scaricati e avviati, si incaricano di ricevere non solo il software richiesto, ma anche una o più proposte di software non richiesto, che quasi sempre è costituito da utility, programmi antivirus o altre produzioni il cui impiego, però, può essere pericoloso in quanto possono installare funzioni non sempre chiare e soprattutto non sempre disinstallabili con facilità.

Per un’accurata dimostrazione di cosa vuol dire avere a che fare con un download manager, rimando all’esame di un’analoga circostanza accaduta a me personalmente, di cui ho parlato approfonditamente sul mio blog personale. Raccomando, in proposito, di leggere anche i commenti: ne ha lasciato uno un utente, che ha sostenuto di occuparsi di “reputazione online”, con una velatissima minaccia di porsi come difensore del sito verso il quale rivolgevo le mie accuse. Minaccia, ovviamente, caduta nel vuoto con un successivo post in cui ho dato ampia e incontrovertibile dimostrazione di quanto affermavo.

Secondo quanto indicato da Ghacks.net, qualora anche FileHippo dovesse attivare il proprio download manager e questo dovesse presentarsi come riferito, sarà sufficiente fare attenzione e togliere i segni di spunta presentati prima di procedere. Purtroppo queste fasi di controllo sono spesso architettate in modo da non risultare affatto evidenti: per questo è necessaria la massima attenzione prima di cliccare su “Avanti”.

Marco Valerio Principato

(Scarica articolo in formato PDF)


Marco Valerio Principato (2077 articoli)

Informatico sin dal 1980, esperto di Internet ed elettronica e attivo in Rete dal 1999, ha curato articoli in diverse pubblicazioni specifiche tra cui Punto Informatico (direzione P. De Andreis) e CompuServe Magazine. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione, è responsabile di questo sito.


Abbiamo parlato di:
, ,

Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.

*