Gara App Telegram per BlackBerry 10: ecco come sta andando

The New Blog Times
La Redazione
Di
Pubblicato il: 12/02/2015
Commenti Commenta | Permalink

Sono «usciti» i primi vincitori. Qualcosa inizia a vedersi, ma spesso sono «porting» o mancano di completezza ed efficienza. Occorre, dunque, mirare più in alto, visto che la gara è ancora aperta (fino al 1 maggio 2015 si può «consegnare»).

Lo scorso novembre avevamo informato della gara per la produzione di un’App destinata a far impiegare il sistema di Instant Messaging Telegram su piattaforma Blackberry OS 10. C’erano in palio 50mila dollari. L’azienda ora ha annunciato ufficialmente sul suo blog i primi vincitori.

Diecimila dollari a testa vanno a Sourabh Kapoor, unico partecipante ad aver implementato per intero le direttive progettuali ma, trattandosi di un porting1, l’App risulta lenta e non integrata nell’Hub. Stessa cifra va a Marat Yakupov, che ha invece prodotto un’App nativa2 che, però, è molto limitata nelle sue funzionalità.

Sono anche stati erogati quattro premi da 5mila dollari ad altri quattro programmatori, che hanno sfruttato idee più o meno brillanti (una di esse è un porting della versione Web di Telegram, un’altra è un porting di Telegram QT Desktop, una terza – pur nativa – ancora risulta poco stabile e un’ultima, pur nativa, ha ancora funzionalità limitate).

Ci sono ancora altri 10mila dollari da distribuire, fa sapere l’azienda. Andranno a chi, entro il 1 maggio 2015, riuscirà con il lavoro migliore. Al momento, per chi desidera impiegare Telegram su BlackBerry 10, l’azienda consiglia ancora di utilizzare la versione originale di Telegram per Android, sfruttando sistemi esterni di installazione (come Snap) o installandola direttamente (per chi già dispone della versione 10.3 di BB OS).

Con l’occasione ricordiamo agli sviluppatori che è proprio “filosoficamente” errato cercare di “portare” un’App scritta per un altro sistema operativo: per quanto ben integrato, non è mai la stessa cosa, né sotto il profilo della velocità, né dell’efficienza, né dell’integrazione. Per rendersene conto è sufficiente provare a installare le App di WhatsApp o di WeChat, che sono App native per BB OS 10, e si osserverà non solo come esse funzionano in maniera decisamente più fluida, ma anche come si integrano alla perfezione nell’ambiente operativo, specialmente per quanto concerne l’Hub messaggi. Caratteristica, quest’ultima, che fa la differenza con tutti gli altri sistemi operativi mobili, nessuno escluso, e nessuno dei quali offre la versatilità e praticità di un sistema del genere.

Dunque, meglio lavorarci con calma: chi dovesse riuscire in un’impresa del genere – cioè produrre un’autentica App nativa con tutte le funzionalità – non deve solo guardare al premio: se davvero ci riesce bene, è più che ragionevole l’ipotesi che l’azienda stessa dietro a Telegram gli/le faccia delle avances, mirando a offrire un posto di lavoro regolarmente retribuito. E di questi tempi non è poco.

  1. Ossia un’applicazione “esportata” da un altro ambiente, segnatamente da Android  [Torna al testo]
  2. Ossia specificamente scritta per BlackBerry OS 10  [Torna al testo]
COMMENTI (FACEBOOK)

La Redazione (3322 articoli)

Nucleo redazionale del sito dove, sotto la direzione di uno o entrambi i responsabili (Marco Valerio Principato e Dario Bonacina), vengono lavorati articoli scritti da altri collaboratori o da loro stessi.


Abbiamo parlato di:
, ,

Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.

*