Microsoft, nuovo sito dedicato a HoloLens

Un'illustrazione della tecnologia HoloLens.
Un'illustrazione della tecnologia HoloLens.
La Redazione
Di
Pubblicato il: 30/04/2015
Commenti Commenta | Permalink

Gli sviluppatori sono invitati a prendere visione del nuovo sito dedicato a HoloLens, mentre i videogiocatori incalliti sono liberi di avere… l’acquolina in bocca.

Roma – Per quest’anno Microsoft ha già ribadito che la sua presenza all’E3 Expo sarà pressoché traditional, abituale. Ma ora ha confermato che, al salone, porterà la sua nuova tecnologia olografica HoloLens.

Nel nuovo sito dedicato per gli sviluppatori l’azienda scrive: «l’elaborazione olografica è la promessa di permettere modi completamente nuovi di creare, collaborare, lavorare e giocare. Ci ripromettiamo di dimostrare e spiegare di più presso l’E3, il principale salone mondiale per computer, videogiochi e prodotti correlati».

La casa di Redmond non precisa se HoloLens sarà semplicemente presentato durante gli incontri programmati alla fiera o se sarà anche possibile, in sede espositiva, provare il visore. Pobabilmente entrambe le cose.

Il salone E3 2015 apre dal 16 al 18 giugno a Los Angeles (California, USA), tuttavia secondo alcune fonti Microsoft potrebbe dar luogo a una presentazione il giorno prima dell’apertura ufficiale, cioè il 15 giugno. Molti siti specializzati si sono già dichiarati pronti a seguire l’evento in tempo reale.

Da Microsoft c’è anche un’altra novità: un canale dedicato su YouTube per HoloLens, con un bel gruppetto di video su questa tecnologia decisamente futuristica. Uno di essi è in coda all’articolo.

Questa settimana inoltre Microsoft ha annunciato alla Build Conference di San Francisco (California, USA) la partnership con il produttore di giochi Unity, dietro al quale vi sono titoli ben noti ai giocatori quali HearthStone e Heroes of Warcraft.

I primi vagiti di HoloLens risalgono a gennaio di quest’anno, quando Microsoft l’ha annunciata in occasione di una demo di Minecraft. Sembra, dunque, che l’azienda stia ormai guardando a questa nuova tecnologia con un interesse sempre più pressante, quasi morboso.

Per chi non conoscesse i principi: l’olografia è una tecnologia ottica di memorizzazione di un’informazione visiva sotto forma di finissimo intreccio di interferenze tra luci laser coerenti. L’immagine creata da tali interferenze ha la caratteristica di essere tridimensionale: spostando il proprio punto di vista, esattamente come nella realtà, si vede ciò che c’è “dietro” a un oggetto, che prima non si vedeva.

Risulta evidente il grande potenziale che ha, non solo per applicazioni videoludiche, ma anche per uso professionale (si pensi a quello medico). Non a caso, Microsoft non pensa esclusivamente a quelle: è proprio intenzionata a far sì che faccia parte integrante di Windows 10, con ambizioni piuttosto notevoli.


La Redazione (3322 articoli)

Nucleo redazionale del sito dove, sotto la direzione di uno o entrambi i responsabili (Marco Valerio Principato e Dario Bonacina), vengono lavorati articoli scritti da altri collaboratori o da loro stessi.


Abbiamo parlato di:
, , ,

Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.