Microsoft Security Essentials, nel segno di Morro difende il PC

Dario Bonacina
Di
Pubblicato il: 25/06/2009
Commenti Commenta | Permalink

Pubblicato per il download gratuito, l’antivirus basic di casa Microsoft ha già raggiunto i 75mila tester previsti. Si attendono i feedback su efficacia e funzionamento

Milano – Eccolo, l’antivirus di casa Microsoft, pubblicato per il download e sottoposto alla valutazione degli utenti. Attenzione, non va cercato come Morro: l’identificazione scelta inizialmente è stata sostituita da un nome più dignitoso e professionale, quasi un brand. Ora si chiama Microsoft Security Essentials e martedì 23 giugno si è palesato online.

Chi è ansioso di provarlo, dovrà però attendere. Ma come – si chiederà il lettore – se è stato messo online per il download, cosa è necessario attendere? Il problema è che la versione Beta resa disponibile è andata esaurita: Microsoft aveva previsto un numero chiuso di utenti, fissato a quota 75mila. Risultato raggiunto in poche ore, tanto che ora la pagina web pubblicata per il download ringrazia i visitatori per l’interessamento, ma spiega che al momento non saranno accettati nuovi tester e invita tutti a ricontrollare successivamente, qualora l’azienda decidesse di concedere l’applicazione ad una nuova tornata di volenterosi valutatori.

Ma com’è Microsoft Security Essentials? Si tratta di una utility entry-level, installabile su macchine con sistema operativo Windows (da XP Service Pack 2 in avanti) originale, che si propone come essenziale soluzione di sicurezza per l’utenza domestica. Essenziale nel peso, che arriva al massimo a 7 MB per il file di installazione destinato a XP (4,8 MB per la versione idonea a Vista/Seven), e non arriva a 6 MB a livello di memoria di sistema occupata. Essenziale nell’interfaccia che si presenta davanti agli occhi dell’utente, che può scegliere di avviare tre tipi di scansione (quick, full o custom), aggiornare le definizioni antivirus rilasciate dal Malware Protection Center, verificare la cronologia delle attività, impostare le azioni da compiere in presenza di una minaccia.

<p>Microsoft Security Essentials nella schermata Settings (click per ingrandire)</p>

Microsoft Security Essentials nella schermata Settings (click per ingrandire)

Com’è e quanto può essere efficace? Sebbene parlarne o addirittura esprimere un giudizio dopo poco più di un giorno di test possa essere alquanto prematuro, Ed Bott di ZDNet.com è già riuscito a spendere qualche parola al riguardo (ma è necessario precisare che Bott fa riferimento ad una versione a cui ha potuto accedere prima della pubblicazione della Beta di MSE). L’aspetto ricorda, da non molto lontano peraltro, quel Windows Defender che è a bordo di Vista e Seven, che offre in più uno scudo antivirus. L’operatività è alquanto light e non interferisce in modo vessatorio sulle prestazioni del computer. L’identificazione di virus è stata tempestiva ed adegatamente segnalata.

Queste le primissime impressioni iniziali. Ma per sapere qualcosa di più concreto, in attesa di una nuova opportunità di accesso alla fase di test, sarà necessario attendere il responso degli altri addetti ai lavori: laboratori indipendenti, concorrenti di Microsoft, ma anche smanettoni che sono riusciti nel download qualificandosi come tester. E non c’è alcun dubbio sul fatto che, in caso emergessero vulnerabilità o criticità, la notizia rimbalzerebbe in breve tempo in tutta la rete e nel mondo virtuale e reale.

Dario Bonacina


  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Pinterest
  • Pubblica su MySpace
  • Invia su Segnalo
  • Invia a Diggita
  • Segnalibro su Google
  • Pubblica su Blogger
  • Condividi su Google Reader
  • Condividi su Google+

Argomenti trattati:
, , , , , , , , , ,

Sezione in lettura: Informatica

« »

Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.