Internet a 50 Mbps, in Gran Bretagna diventa realtà

The New Blog Times
Sara Polizzi Anderson
Di
Pubblicato il: 16/12/2008
Commenti 2 commenti | Permalink

Un noto provider britannico accelera: porterà, nel corso del 2009, la connessione ad Internet a ben 50 Mbps. Grande fervore per l’attesa

Londra – Lo ha lanciato Virgin Media: una soluzione a ben 50 Megabit/secondo, in grado di far scaricare un intero album musicale in 11 secondi, si legge sulla pagina di presentazione.

La formula contrattuale ha dei costi all’apparenza strani: se il servizio è richiesto insieme ad una Virgin Phone Line, viene proposto a 35 sterline (poco meno di 39 euro) al mese, mentre la sola connettività costa 51 sterline (poco meno di 57 euro) al mese, evidente segno di promozione per quei clienti che decidano di avere entrambi i servizi dato che la Phone Line costa altre 11 sterline al mese, per un totale di 46 se sommato al costo dell’abbonamento Internet.

il CPE di Virigin Media per gli utenti a 50 Mbps

il CPE di Virigin Media per gli utenti a 50 Mbps

La distribuzione avviene a velocità maggiore di quanto consenta l’ADSL, dunque è in fibra ottica. Per il collegamento l’azienda fornisce un apposito modem (vedi figura), che resta di proprietà dell’azienda stessa, con possibilità di averne una versione wireless.

La copertura, stando a quanto riferisce l’azienda nelle domande frequenti, non è ancora per nulla estesa ma ha in programma di aumentare notevolmente la penetrazione nel territorio.

Stando alle cronache locali, si tratta di un servizio destinato a fare spietata concorrenza ad uno dei maggiori ISP “veloci” britannici, Be Broadband, che attualmente sta offrendo Internet a 24 Mbps. Non resta, per gli utenti britannici, che sperare non accada quel che è accaduto in Italia con Fastweb, che è partita con uno spettacolare servizio in fibra a 10 Mbps (bidirezionali, ovviamente) per attestarsi poi sulla preferenza di impiego di raccolte Telecom Italia ADSL2 a 20 Mbps.

Sara Polizzi Anderson


Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.

*