USA, Neutralità della Rete: analisi, riflessioni

Illustrazione sulla Network Neutrality (Credit: radiobruxelleslibera.wordpress.com)
Illustrazione sulla Network Neutrality (Credit: radiobruxelleslibera.wordpress.com)
Marco Valerio Principato
Di
Pubblicato il: 12/06/2015
Commenti Commenta | Permalink

Pagine: 1 2 3 4 5 6 Tutte

Un approfondimento sull’entrata in vigore negli Stati Uniti delle norme sulla Neutralità della Rete. Per provare a comprendere come affrontare un fenomeno «globale».

Roma – Negli Stati Uniti, come si è appreso questa mattina, da oggi, 12 giugno 2015, è entrata in vigore la normativa che obbliga i provider Internet alla Neutralità della Rete.

Senz’altro molti esulteranno, pensando che spesso il modello statunitense viene “replicato” negli altri paesi del mondo, Europa in testa.

Purtroppo non è così semplice e, per capire meglio come un simile modello presenti diversi rischi, ci baseremo sull’analisi svolta da Nelson Granados, professore associato di Sistemi Informativi presso la Graziadio Business School della Pepperdine University.

Il docente ha analizzato a fondo la situazione per Forbes (leggendosi 400 pagine di atti) e ora ne approfittiamo, cercando di capire il quadro nei suoi più intimi aspetti e dinamiche, inclusi quelli legali, per avere elementi utili anche in Italia, dal momento che Internet è un fatto globale per eccellenza.


Pagine: 1 2 3 4 5 6 Tutte

Marco Valerio Principato (2072 articoli)

Informatico sin dal 1980, esperto di Internet ed elettronica e attivo in Rete dal 1999, ha curato articoli in diverse pubblicazioni specifiche tra cui Punto Informatico (direzione P. De Andreis) e CompuServe Magazine. Laureato con lode in Scienze della Comunicazione, è responsabile di questo sito.


Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.