Google PageRank: è vivo, ma è morto

The New Blog Times
La Redazione
Di
Pubblicato il: 26/04/2016
Commenti Commenta | Permalink

Chi «viveva» per quella barretta verde, più o meno lunga, dovrà rassegnarsi: la vedrà sempre a zero. Non perché sia tale, ma perché Google ne ha ufficialmente chiuso i battenti al pubblico: è un dato importante ma pericoloso, per cui la tiene per sé, e solo per sé.

Roma – Si vociferava da tempo e le fonti specializzate, già da circa un mese, avevano avvertito1. Adesso è realtà: il PageRank di Google esiste ancora ma non si vede più, il celebre motore ne ha chiuso l’accesso al pubblico2.

Le estensioni per browser, dunque, come ad esempio la celebre Search Status3, continueranno a funzionare per tutti gli altri aspetti, ma per quello relativo al PageRank visualizzeranno sempre zero, a prescindere dal reale valore del parametro.

Questa volta, sia pure con grande delusione di tutti coloro che “vivevano” per la barretta verde4, Google sembrerebbe avere ragione. Molti responsabili di siti ad alto PageRank, infatti, finora hanno abusato della propria posizione e hanno venduto link, originati dal proprio sito, il cui valore veniva parzialmente travasato nel link di destinazione. Ciò ha falsato, spesso e volentieri, la valutazione in termini di PageRank di siti il cui reale valore era pressoché nullo.

Per questo Google è intervenuto: rendendo il valore del PageRank inaccessibile, quelle stesse persone di pochi scrupoli di cui sopra non avranno più “strumenti” per “vendersi” come fonte di link di “alta qualità”.

Dunque, nulla è cambiato agli occhi di Google. Chi scrive articoli di qualità, contenuti di reale interesse e, soprattutto, non spamma il Web con siti di utilità prossima allo zero, pieni esclusivamente di testi acchiappa-traffico e di contenuti futili, avrà le medesime possibilità di “successo” che ha già conosciuto finora. Ma chi, invece, abusa, sarà penalizzato molto più facilmente.

(Articolo in versione PDF)


1 Matt Southern, Google Confirms Toolbar PageRank is No More, Search Engine Journal, 9 marzo 2016, in https://www.searchenginejournal.com/google-pagerank/159112/.

2 Matt Southern, Google PageRank Officially Shuts its Doors to the Public, Search Engine Journal, 18 aprile 2016, in https://www.searchenginejournal.com/google-pagerank-official-shuts-doors-public/161874/.

3 Il sito del produttore è in http://www.quirk.biz/searchstatus/.

4 Il PageRank è un indicatore numerico che va da zero a dieci e viene – anzi, veniva – solitamente rappresentato da una barretta bianca al cui interno ve ne è una verde, proporzionale rispetto a quella bianca. Quando non si vedeva alcuna parte verde, il PageRank era pari a zero, mentre se l’intera barretta era verde, era pari a 10; la proporzione tra parte verde e parte bianca rappresentava visivamente la proporzione tra il valore attribuito e il massimo.


La Redazione (3317 articoli)

Nucleo redazionale del sito dove, sotto la direzione di uno o entrambi i responsabili (Marco Valerio Principato e Dario Bonacina), vengono lavorati articoli scritti da altri collaboratori o da loro stessi.


Abbiamo parlato di:
, ,

Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.