Gmeet: gestire la teleconferenza con Google

La schermata di Google Meetings.
La schermata di Google Meetings.
La Redazione
Di
Pubblicato il: 10/04/2015
Commenti Commenta | Permalink

Senza alcuna conferma ufficiale, sembra però che Google si stia preparando a lanciare un suo prodotto per la teleconferenza. Schiaffi a Cisco, IBM e simili?

Roma – Non è una vera e propria notizia, ma ha senso, per questo lo diciamo: sembra che Google abbia idea di approntare un servizio di teleconferenza, battezzato GMeet, connesso con l’intero ecosistema di servizi Google.

La prima “voce” l’ha diffusa un utente di Google+ il cui nome è Florian Kiersch, il quale riferisce che una nuova App chiamata, appunto, GMeet (crasi di Google Meetings), sarebbe già disponibile per il personale di Google e per coloro ai quali è permesso l’accesso a specifici eventi. Ricorda vagamente Hangouts, ma sembra si tratti di un’applicazione completamente autonoma.

A quanto sembra, per unirsi a una teleconferenza sarebbe sufficiente un solo click, mentre altri sistemi oggi in uso richiedono di immettere un numero di telefono. Con GMeet un utente si limiterebbe a scegliere l’argomento, quindi inviterebbe gli altri utenti a chiamare. E pare sia possibile anche la programmazione delle chiamate.

È possibile che Google stia pensando a uno strumento di collaborazione di classe enterprise, con l’idea di competere con le piattaforme tradizionali di teleconferenza (si pensi a Cisco, per esempio). Ma potrebbe anche restare uno strumento ad esclusivo uso interno.

Al momento, per farne uso è possibile solo ricorrere ad un invito proveniente da qualcuno “interno”. Probabilmente Google vuole (ancora) evitare occhi indiscreti e fughe di notizie prima di aver deciso o meno per il rilascio al pubblico.

Secondo alcune ricerche del sito Phandroid il prodotto sarebbe in sviluppo sin dal 2011, quando alcuni sviluppatori hanno iniziato a individuarne i segni all’interno di altri programmi, con evidenti riferimenti a Google Voice.

Purtroppo non c’è alcuna conferma, anche se un simile prodotto avrebbe pienamente senso: consetirebbe a Google di sfruttare le potenzialità VoIP di cui già dispone e lo porrebbe un passo avanti con un strumento, dal suo punto di vista, già utilizzabile da un vastissimo arco di utenza praticamente senza acquisire nessun apparecchio dedicato.

Non resta che attendere.


La Redazione (3322 articoli)

Nucleo redazionale del sito dove, sotto la direzione di uno o entrambi i responsabili (Marco Valerio Principato e Dario Bonacina), vengono lavorati articoli scritti da altri collaboratori o da loro stessi.


Commenti (Facebook)
Commenti (locali)




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.