Vodafone Station 2.0: cos’è, novità e osservazioni

Marco Valerio Principato
Di
Pubblicato il: 25/10/2008
Commenti 14 commenti | Permalink

Con il rilascio della versione 2.0 del firmware, la Vodafone Station dovrebbe somigliare di più ad un completo modem-router ADSL, molto flessibile

Roma – Vodafone Station è un oggetto che ha suscitato molto interesse negli utenti. Consente, lo ricordiamo, di avere servizio telefonico e collegarsi ad Internet tramite ADSL e/o tramite Internet Key di Vodafone, sia pure con una formula contrattuale diversa da quella adottata per la Internet Key a sé stante. Ora Vodafone dovrebbe distribuire il nuovo firmware, del cui manuale The New Blog Times è entrato in possesso grazie ad un lettore e grazie al quale possiamo chiarire ulteriori perplessità di alcuni, precisando che rispetto alla precedente “blindatura” del firmware, con la nuova versione dovrebbero aprirsi molte nuove possibilità.

Vodafone Station è un sistema prodotto da Huawei e corrisponde al modello Echolife HG553, un progetto mai commercializzato direttamente, frutto degli studi che già dal 2005 hanno portato Huawei a creare una ben precisa linea di produzione denominata, appunto, Echolife e presentata al salone CeBIT di Hannover.

<p>Il retro della Vodafone Station (clic per ingrandire)</p>

Il retro della Vodafone Station (clic per ingrandire)

Ad occuparsi del concetto di Home Gateway in Italia è stata per prima Fastweb, che sin dagli inizi del terzo millennio aveva concepito (e chiamato HAG, Home Access Gateway) quello che oggi si conosce come un “normale” modem-router ADSL (o fibra, poco importa) con adattatore telefonico analogico (ATA) VoIP interno e grazie al quale l’azienda ha potuto commercializzare il suo “pacchetto” completo, composto da servizio telefonico e connettività Internet. Oggi è più facile capire che si trattava e si tratta – grazie a particolari accordi – di un normale accesso ADSL in ULL, dotato di servizio VoIP (naturalmente di qualità, con tanto di QoS e segnalazioni acustiche standard).

Per Vodafone si tratta esattamente dello stesso concetto, con una carta in più: il “backup” di connettività Internet, rappresentato dalla presenza di una Internet Key che assolve il compito di collegare l’utente alla rete finché non sarà presente l’ADSL. Da notare che Vodafone ha recentemente acquisito Tele2 in Italia e in Spagna, con il preciso intento di approfittare delle sue strutture, sia VoIP che di connettività, proprio per creare il nuovo business della Vodafone Station. Ad oggi, se se si esegue una ricerca su Google con i termini “Huawei HG553″, oltre agli ovii risultati aziendali, si ottengono sostanzialmente risultati in lingua spagnola: ciò fornisce una parziale ma sintomatica dimostrazione dell’area di interesse del progetto di Vodafone.

<p>Il menù principale della Vodafone Station (clic per ingrandire)</p>

Il menù principale della Vodafone Station (clic per ingrandire)

Come anticipato nel precedente articolo, dunque, si tratta di un modem-router ADSL completo e molto flessibile. Tra le caratteristiche e le possibilità – oltre a quelle ormai standard su tale classe di apparecchiature – ne spiccano alcune, insolite per un simile apparecchio e solo ora in fase di grande diffusione sulla massa dei dispositivi commerciali equivalenti.

In primo luogo si può confermare che Vodafone Station include un server di stampa, compatibile con il protocollo SMB (standard di Windows e di Samba). La porta USB può anche accettare PenDrive o dischi portatili USB, non solo: all’interno vi è un server Samba completo, in grado di mettere in condivisione sia i dischi che le stampanti.

Molto accattivante anche il servizio Web Videocamera, grazie al quale una Webcam connessa alla porta USB o anche ad altro dispositivo, purché in rete, viene gestita dalla Vodafone Station e consente di tenere d’occhio a distanza un determinato ambiente. Non mancano un’autodiagnostica completa e un sistema di segnalazione anteriore abbastanza intuitivo, che il manuale spiega dettagliatamente.

Le spie sul pannello frontale della Vodafone Station (clic per ingrandire)

Le spie sul pannello frontale della Vodafone Station (clic per ingrandire)

Certo, la presenza di un server Samba interno lascia sognare che tutto il sistema sia realizzato con architettura Linux Embedded, il che aprirebbe la porta a diverse possbilità per gli “smanettoni”.

Per concludere, essendo Huawei il produttore, sulla bontà progettuale c’è da stare tranquilli: si tratta di un’azienda il cui nome ai normali consumatori può risultare poco – o per nulla – noto, ma per darne misura basti pensare che si tratta di una delle pochissime (se non la sola) aziende il cui catalogo contiene prodotti in grado di competere faccia a faccia sul mercato con Cisco.

Infine, come risulta dai commenti di alcuni lettori al precedente articolo, il traffico telefonico voce non viene svolto mai attraverso il VoIP in assenza di una connessione ADSL ma, grazie ad un particolare accordo tra Vodafone e il Garante per le Comunicazioni, sempre attraverso il servizio telefonico cellulare, pur se in normale tariffa di rete fissa, fin quando l’ADSL non viene collegata. Alle prese telefoniche della Station, inoltre, si collegano normali telefoni analogici.

Dunque, senz’altro una buona idea a patto di ricordare, come già chiarito in altre circostanze, che la presenza della Internet Key non garantisce affatto connettività a 7,2 Mbps, specie in quelle zone marginali dove se manca l’ADSL, figurarsi la connettività HSDPA, necessaria e indispensabile per raggiungere tali velocità.

Marco Valerio Principato


  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Pinterest
  • Pubblica su MySpace
  • Invia su Segnalo
  • Invia a Diggita
  • Segnalibro su Google
  • Pubblica su Blogger
  • Condividi su Google Reader
  • Condividi su Google+

Argomenti trattati:
, , , , , , , , , , ,

Sezione in lettura: Telecomunicazioni

« »

Commenti (Facebook)
Commenti (locali)
  1. Michele scrive:

    ciao

  2. Carlo scrive:

    ma, io ho provato con un imac g3 collegato tramite chiavetta netgear e non ho avuto alcun problema…

  3. madman scrive:

    ciao derex non so che pc usi ma io con utorrent viaggio alla stra grande apre in automatico le porte di comunicazione ed anche con emule non ho nessun problema di lowid…
    e questo da subito appena mi è arrivata…

  4. gabriele scrive:

    considero la VS una vera fregatura…la modalità wireless su mac è inutilizzabile, timeout di connessioni continue, servizi assistenza inesistenti…

    dopo settimane d itentativi disdirò il contratto, rimpiangendo telecom…

  5. Angelo scrive:

    Per quelli del macbook: non lamentatevi delle innovazioni la vodafone station penso sia stata messa in produzione molto prima del macbook quindi è normale non avere l’ultima tecnologia in fatto di wifi dato che anche quest è uscita di recente. E poi riguardo al firmwere anche li la vodafone a fatto quello che avrei fatto anchio intanto avete provato l’essenziale dell’apparecchi e prima di tutti (badate bene telecom un mese dopo a applicato la nuova tariffa senza canone) e mentre si navigava ha concluso le ultime pratiche per il cosidetto “ultimo miglio” e cominciato ad aggiornare i firmwere boccati per evitare inutili sovraccarichi della linea cellulari e ADSL.

  6. Angelo scrive:

    Be ragazzi siamo a marzo 2009 è da settembre 2008 che sono passato a vodafone da telecom, e devo dire che questa azienda vale tutto quello che pesa. Apparte aver penato per 3 mesi a causa di una bassa velocità nella linea ADSL vengo a scoprire per caso che mi hanno aggiornato il firmwere e che ora navigo realmente a 5 Mb/s. PS Non ho letto tutti i post precedenti.

  7. Massimo scrive:

    Buongiorno a tutti.

    Ma io uso la station con il nuovo MacBook dal primo giorno in modalità wi fi. Forse non ho colto il punto dell’insoddisfazione.

    Secondo, è possibile usarla come router wi fi per collegargli una stampante wi fi? io non ci sono riuscito e devo scollegare l’accesso a internet del Mac, attivare l’accesso alla stampante wi fi e solo allora posso stampare………..anche HP mi ha dato risposte senza nessun valore (tipo leggi la pagina cosa fare in caso di……………..)

    E’ forse possibile collegare la stampante con cavo USB all’ingresso della station?

    Grazie mille se mi aiutate

    Massimo

  8. Enzo scrive:

    Mi associo a tutti voi (meno all’operatore vodafone) a cui dico che il bimbo di 9 mesi non crea i danni che ci ha causato vodafone.Forse in pochissimi sono a conoscenza della “maggiore truffa”: come si vede in pubblicità, Totti e sua moglie collegano e usano vodafone station con IMAC, ebbene vi informo che il protocollo wireless dei nuovi IMAC come quello e di tutti i MACBOOK è protocollo N, ciò vuol dire che la vodafone station è limitata al vecchio B/G e con questi MAC la wireless non funziona assolutamente, ci sono rimasto completamente di cacca, e pensare che è 15 anni che sono cliente Omnitel/Vodafone e non credevo che un’azienda di questo livello potesse affiancare la sua serietà alla VANNA MARCHI con pubblicità truffaldesche.
    Aggiungo: prese telefoniche 2 ma 1 solo funzionante, stampante usb impossibile da configurare/installare causa firmware monco e primitivo. spesi altri 50 euri per abbinargli access point e poter usare wireless decentemente con MAC.
    MEDITATE GENTE – MEDITATE
    Evviva gli spot televisivi!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. Derx scrive:

    Salve gente…….
    Innazitutto un grazie al papa’ di questo forum per la citazione del mio nome in un suo articolo, come si suol dire non inporta che si parli bene o male di me purche se ne parli :-)

    Ma veniamo al nocciolo ieri 13/01/2009 Udite udite la Vodafone ha aggiornato la station di alcuni utenti beh dopo 5 mesi eri ora che facessero qualcosa dopo aver venduto qualcosa che non corrispondeva al vero, basta aprire il manuale e sognare le belle funzioni che ancora oggi sono solo per pochi e non per tutti.
    Perdonate davvero il mio tono scherzoso ma quello che sta succedendo ha davvero dell’ incedibile riepiloghiamo un po’ quello che si vede dall’ esterno

    1.Dopo 5 mesi di promesse attese e sopratutto di vendite non proprio rispondenti alla realta parte la sperimentazione di BETATESTER del nuovo firmware su 14 e sottolineo 14 persone rappresentative di tutti gli utenti, forse un po pochine non trovate?
    Consiglio potevano almeno sceglierne un quantitativo congruo a fare una percentuale che ne so 100 o quanto meno uno a regione giusto che ne so per testare le infrastrutture che dovrebbero permettere l’ aggiornamento ma questo e’ un mio parere.

    2.Non tutti i Betatester sono stati contattati.Ebbene si non tutti i 14 fortunati hanno avuto il piacere di veder comparire le voci che loro avrebbero gia’ acquistato e quindi possedere alla sottoscrizione del contratto. Emblematico il caso di un utente che avuto il coraggio di dirlo pubblicamente che lui durante tutta la giornata ha aspettato invano eppure ci sono mail da lui stesso riportate di contatti e selezione del campione di betatester.

    3.Dei 14 selezionati di cui, si e’ piu volte richiesto il criterio di scelta ai moderatori senza mai ottenere risposte se non vaghe, che ne so titoli, Cv, semplici conpetenze, e badate bene che fossero dimostrabili perche’ sono stati inclusi utenti che si sono registrati 8/01.2009 senza che avessero publicato nemmeno u post.
    Dicevo di questi solo 3 o 4 hanno effetivamente pubblicato risposte, che poi non sono risposte sono le loro esperienze, perche’ difronte a domande poste non si risponde mai con precisione.
    Se non vado errato abbiamo una percentuale tra il 21.4% e il 28.5% di riuscita quindi salvo smentite.

    4.Per stessa ammissione dei Betatester, non si puo ancora cambiare le chiave di acceso, selezionare le schede wi-fi che accedono, e cambiare il canale di trasmissione.
    Ricordiamo che finalmente e’ stato inserito il port forwarding , ma restano evidenti problemi di sicurezza legati alla parola chiave e al filtro indirizzi, oltre che problemi di gestione legati all’ inpossibilita di scegliere il canale di trasmissione.

    Beh ovviamente qualche innovazione c’e’ stata, ma se non le ho volute riportare non e’ mancanza di obbiettivita, ma semplicemente perche’ le vere innovazioni sarebbero dovute essere presenti dall’ inizio cosi come pubblicizzate nel manuale e non dopo 5 mesi e tra l’altro non per tutti.
    Comunque che aggiungere se non l’ invito a leggere voi stessi il forum perche’ come diceva il mio vecchio professore la conoscenza e’ potenza ed in questo caso e’ potenza di non farsi fregare.

    Un saluto a tutti e stay Tuned

    Derx

  10. Bruxal scrive:

    Forse la cosa migliore è quella che sto per proporvi. Con i miei amici, tra i quali qualche avvocato, stiamo valutando seriamente di aprire un sito internet all’interno del quale, chiunque ne avesse la volontà, potra impegnarsi ed aggiungersi in una lista per promuovere una class action contro la vodafone, presunta ingannatrice dei propri clienti. Una class action non è altro che una causa civile contro la vodafone di come se ne vedono in tutti i tribunali, ma con una fondamentale differenza, cioè che questo tipo di azione sarà collettiva ed al 99,9% gratuita che vedrà l’isieme di tutti i clienti uniti in tribunale contro la vodafone. Speriamo che l’idea vada subito a buon fine.Tenetevi informati. Basta cercare ogni tanto su un motore di ricerca la seguente frasetta: “CLASS ACTION VODAFONE STATION”

  11. MrKing scrive:

    Passata anche l’epifania ma di nuovo firmware non si vede traccia. Dirò di più: ho chiamato il servizio clienti di Vodafone chiedendo di poter ricevere l’aggiornamento perchè nel forum di Vodafone si legge di gente che riceve la station già con il nuovo firmware. La risposta: nessun aggiornamento, se vuole il nuovo firmware deve sostituire la station e per sostituire la station dovrebbe guastarsi completamente … un invito, tra le righe, a dare una bella fulminata alla Vodafone Station e chiederne la sostituzione. Giuro che non capisco questa manovra di Vodafone: si sta comportando con i propri clienti in modo pessimo, cose da terzo mondo (informatico, intendiamoci).

  12. Derx scrive:

    E l’attesa continua signori e signori e’ arrivato il Natale ma niente regali per gli utenti Vodafone niente nuovo firmware, niente porte aperte, niente possibilita di cambiare la chiave di connessione, niente Torrent, niente Emule attraverso le porte, insomma niente di niente.
    E questa la chiamano serieta’
    Mah staremo a vedere Stay Tuned

    Derx76

  13. Derx scrive:

    Ce come no tre mesi per effettuare la portabilita e gia 2 mesi di ritardo per il nuovo firmware che a dirla tutta è insufficente non si puo cambiare neanche il nome del SSID figuriamoci se puo far da Server di Stampa.
    Prima di pubblicare queste false verità bisognerebbe informarsi meglio caro il mio fan di Vodafone staremo proprio a vedere se lo rilasceranno e quando lo rilasceranno questo nuovo Firmware per il momentp 50 euro da Mediaworld e si prende un router con piu funzionalita.

  14. Sgabuffo scrive:

    Se andate sul Vodafone Lab trovate discussioni sulla Vodafone Station e una preview del firmware…

    http://lab.vodafone.it/forum/forums/show/25.page
    http://lab.vodafone.it/wiki/it/HowTo:Categorie




Nota: La moderazione in uso potrebbe ritardare la pubblicazione del commento. Non è necessario reinviarlo.