Spedizione internazionale e spese doganali: come e quando si calcolano?

spedizione internazionale

La spedizione internazionale avviene tra due paesi posti in un diverso continente perciò possono essere calcolate delle spese superiori. Con l’avvento di internet e la crescita dell’e-commerce sempre più utenti si rivolgono a negozi internazionali, travalicando i confini europei. Le merci vengono spedite via aereo o via nave per raggiungere i paesi e consegnare i prodotti. Anche noi possiamo inviare dei pacchi all’estero facendo attenzione a espletare le giuste formalità e pagare le famose spese doganali.

Durante il periodo della pandemia da Covid-19 le aziende hanno intensificato le spedizioni internazionali a causa dell’impossibilità da parte delle persone di viaggiare e spostarsi in autonomia. Per questo, le rotte di navigazione e le linee aeree preposte per le merci sono state ampliate per far fronte alla nuova richiesta del mercato. E dunque a oggi raggiungere l’altra parte del mondo non è mai stato così facile.

Prima di inviare un pacco, però, dobbiamo conoscere le tariffe per la spedizione internazionale così da valutare le spese complessive e capire se il trasporto è vantaggioso oppure no. In quest’ottica sono nate tante piccole aziende online che ci aiutano a capire come muoverci e sono pronte a soddisfare le nostre esigenze, come il servizio offerto da spediscionline.it.

In realtà, il sito è un aggregatore di offerte che ti permette di valutare la proposta migliore presente sul mercato e di scegliere il metodo di spedizione più efficace e veloce. Così si avrà la facoltà di decidere a quale azienda affidarsi vagliando diverse possibilità e selezionare quella che appare più affine ai nostri intenti.

Come funziona la spedizione internazionale?

La prima mossa da fare è quella di preparare il pacco. Dovremo fare in modo che i prodotti non entrino in collisione e non si possano rovinare durante il trasporto. Perciò, mettiamo del materiale supplementare a protezione. Andranno bene sia il polistirolo che della semplice carta, dipende dal tipo di merce.

Una volta garantita la sicurezza chiudiamo il pacco. Per fare ciò, utilizziamo del nastro adesivo per pacchi in dose generosa. Quando il pacco sarà pronto potremo spostarci sul web per cercare un servizio di spedizione che corrisponda alle nostre esigenze. L’abbiamo trovato? Bene, ora non ci rimane che preparare tutti i documenti di trasporto.

Al pacco possiamo anche allegare un’assicurazione di viaggio così da garantirci un rimborso in caso di perdita e rottura. Questa evenienza è utile qualora all’interno del nostro pacco ci fossero dei beni di valore. Quindi possiamo decidere l’orario di partenza e di ritiro del pacco e il gioco è fatto. Il nostro pacco è pronto per uscire dai confini nazionali.

Per sapere quali documenti di viaggio servono basterà chiedere al spedizioniere, il quale saprà consigliarci al meglio. Non prendiamo mai l’iniziativa di spedire senza gli adeguati documenti perché potremmo vederci recapitare il pacco di nuovo a casa. Pertanto, ascoltiamo chi si occupa di spedizione internazionale e prepariamo i documenti adatti.

Come si calcolano le spese doganali?

Nei viaggi internazionali i nostri pacchi devono essere sottoposti ai controlli della dogana. Un ente che controlla l’entrata e l’uscita dei prodotti in viaggio. In base a certi parametri sul pacco vengono calcolate le spese doganali. Se il valore intrinseco della merce non supera i 22 euro allora non ci saranno ulteriori spese da pagare.

Per un valore superiore ai 22 euro fino ai 150 euro si pagherà una percentuale di IVA. L’importo corretto sarà calcolato sugli oneri del vettore, le spese di trasporto e il valore della merce. Qualora si superassero i 150 euro le spese saranno più ingenti. Andranno dunque calcolate l’iva, il dazio e l’onere del vettore. Insomma, un calcolo piuttosto difficile da fare per questo bisogna affidarsi a un servizio esperto.

Altrimenti potremmo incorrere in multe piuttosto salate. Le regole e le spese cambiano anche in base al tipo di prodotto che stiamo esportando. Per esempio i liquidi seguono un processo di spedizione diverso dai materiali solidi. Hanno altresì bisogno di una documentazione specifica e a volte piuttosto complessa soprattutto per quanto riguarda la spedizione di alcolici.

Quindi, come ci muoviamo per fare una spedizione internazionale?

Affidiamoci a un servizio competente in grado di rispondere in maniera celere alle nostre esigenze di spedizione. Prepariamo un pacco dove i prodotti contenuti all’interno rimangano sigillati in sicurezza e rispettiamo le richieste di documentazione e le spese di spedizioni. In più,  se il pacco ha un certo valore aggiungiamo un’assicurazione viaggio che ci proteggerà in caso di rottura o perdita.

Continue Reading

Distribuzione prodotti alimentari: il catalogo Pregis include anche specialità regionali

Pregis è tra i leader nella distribuzione di prodotti alimentari rivolta alle attività di ristorazione. Lo si nota soprattutto dall’offerta, che è ampia e varia. Soprattutto, si svincola da una concezione rigidamente industriale, e fornisce soluzioni di tipo regionale, che sappiano premiare il territorio e consentire ai clienti di fare lo stesso, con tutto ciò che ne consegue per il grado di soddisfazione degli avventori.

Forniamo dunque un “assaggio” (è proprio il caso di dirlo) sull’offerta di Pregis riguardanti i prodotti regionali. Parleremo di formaggi, latticini, salumi, pasta etc. Soprattutto, forniremo qualche buon motivo per fare riferimento a Pregis per le forniture alimentari della propria attività di ristorazione.

Le peculiarità del catalogo Pregis

Il catalogo di Pregis è molto vasto, anche perché è particolareggiato in base alle zone di destinazione. Sicché, le offerte che provengono da una specifica sede Pregis differiscono leggermente da quelle che provengono da altre sedi. Lo scopo, ovviamente, è di fornire i prodotti al meglio delle loro condizioni e soprattutto con la massima celerità.

Ad ogni modo, ecco una selezione di prodotti regionali offerti da Pregis, divisi per categoria.

  • Formaggi e latticini. Il catalogo di Pregis abbonda di formaggi e latticini delle varie tradizioni regionali dell’Italia. Grande spazio viene riservato al settentrione, come si evince dall’offerta di brie e gorgonzola, che sono spendibili sia per il consumo a crudo che in cucina. Un ottimo prodotto è anche il Morlacco del Grappa, formaggio veneto a pasta molle e dal sapore molto dolce.
  • Salumi. Accanto all’immancabile crudo Parma, che nonostante il respiro internazionale rimane un prodotto regionale, troviamo la soppressa valligiana (che si produce nel vicentino, ai piedi delle Dolomiti), il prosciutto cinta senese e tanti altri.
  • Pasta. Anche il catalogo della pasta vanta splendidi prodotti regionali. A partire dalle orecchiette, vanto della tradizione pasta della Puglia. Stesso discorso per i garganelli, di origine romagnola; e per gli strozzapreti, che invece sono liguri. Non mancano le classiche tagliatelle, tortellini e ravioli.

Un leader nella distribuzione dei prodotti alimentari

Perché scegliere Pregis? Di certo, il carattere regionale dell’offerta è un motivo più che valido, ma non è certo l’unico. Tanto per cominciare, l’offerta non è solo di qualità ma anche incredibilmente varia. Non è un dettaglio di poco conto, solo un fornitore “vario” può infatti garantire la soddisfazione delle attività di ristorazione, che ovviamente vantano le esigenze più disparate. Inoltre, la varietà permette a ristoranti, bar, tavole calde etc. di creare menù più lunghi e ricchi. 

Un altra qualità di pregis è l’efficienza con cui eroga i suoi servizi. Le consegne sono rapide, ben organizzate e rispettano sempre le tempistiche concordate. Si tratta di una garanzia “anti-disservizio”.

Sullo sfondo, un approccio professionale, che si declina in un profondo rispetto per le norme di conservazione e trasporto. In tal modo, la qualità dei prodotti è simile a quella che si otterrebbe con un chilometro zero propriamente detto.

L’importanza del fornitore per le attività di ristorazione

La descrizione del catalogo Pregis fornisce l’occasione per riflettere sull’importanza della distribuzione di prodotti alimentari per la ristorazione. Ovviamente, anche solo a un livello superficiale, la necessità di fare riferimento a fornitori specifici e dall’offerta ampia è riconosciuta da tutti, anche dai profani del settore. Tuttavia, vale la pena chiarire il vero impatto del fornitore sui destini di un ristorante, una trattoria, un bar, una tavola calda etc.

Dalla qualità espressa dal fornitore, o per meglio dire dalla sua offerta, dipende la qualità dei servizi offerti dall’attività di ristorazione. D’altronde, un pasto può essere buono solo se lo è anche la materia prima.

Stesso discorso per le modalità di erogazione del servizio. Un fornitore specializzato nella distribuzione di prodotti alimentari per attività di ristorazione puntuale, professionale ed efficiente abbatterà il rischio di disservizi, come la necessità di depennare provvisoriamente voci del menù o sostituire gli ingredienti, creando uno scollamento tra il menù stesso e l’offerta effettiva.

Infine, un fornitore in gamba, che sappia inserire nella sua offerta prodotti esclusivi, trasferisce questa esclusività anche all’attività di ristorazione, con tutto ciò che ne consegue per le necessità di differenziazione rispetto ai competitor.

Continue Reading

Offerte di lavoro nel settore turistico: come farsi assumere e competenze richieste

La filiera del turismo, motore fondamentale all’economia mondiale, ha sofferto moltissimo nei due anni segnati dalla pandemia da Covid-19. Ora, le offerte di lavoro nel settore turistico si stanno moltiplicando.

Le misure introdotte per limitare i contagi avevano determinato la cessazione quasi totale delle attività turistiche. La ripresa del turismo sarà in grado di rilanciare la nostra economia grazie alle Posizioni Aperte che si declinano in svariati settori.

Offerte di lavoro nel settore turistico

Le offerte di lavoro nel settore turistico coinvolgono la ristorazione, i trasporti, i servizi culturali e moltissimi altri ambiti nei quali si possono trovare posizioni lavorative interessanti ed opportunità di carriera. In questo articolo spiegheremo come farsi assumere nei diversi ambiti dedicati al turismo e le competenze richieste.

Aeroporti di Roma e di Milano

Il momento per cercare lavoro in questo settore multimiliardario è appena cominciato. Per quanto riguarda il settore trasporti, la più grande società di gestione aeroportuale italiana, Aeroporti di Roma (ADR) è indubbiamente leader nel settore turistico.

Parafrasando il conosciuto proverbio : “Tutte le strade portano a Roma”, possiamo sicuramente affermare che tutti i viaggiatori passano attraverso gli aeroporti di Roma. La società, oltre a gestire gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino si occupa dei servizi di sicurezza, dei servizi di vendita al dettaglio e di telecomunicazione. Per candidarsi con ADR, società che fa parte della holding Gemina puoi verificare alla sezione ADR lavora con Noi come candidarsi, selezionare il profilo in linea con le tue competenze. Puoi comunque sempre inviare una candidatura spontanea, qualora non ci fossero opportunità di lavoro.

Sempre nel settore aeroporti, SEA Aeroporti di Milano, è il secondo aeroporto più grande dopo Aeroporti di Roma per quanto riguarda i passeggeri, e il più grande per quanto riguarda le merci. SEA ha l’obiettivo di diventare leader a livello planetario, e a livello occupazionale partecipa attivamente all’economia lombarda. SEA attualmente sta cercando nuove figure professionali tra Linate e Malpensa. Puoi visualizzare le offerte di lavoro nel settore turistico alla sezione dedicata alle risorse umane che SEA cerca per potenziare il proprio organico.

Opportunità di carriera: Ferrovie dello Stato

Altre offerte di lavoro nel settore turistico, sempre nell’ambito dei trasporti, sono presso le Ferrovie dello Stato. Il Gruppo opera sia in Italia che all’estero, e i settori di attività sono quattro, ovvero trasporti, infrastrutture, servizi immobiliari e altri servizi. Le posizioni aperte sono diverse e su tutto il territorio del nostro Paese. La sezione Lavora con noi permette di inviare la candidatura ai diplomati, agli studenti, ai neolaureati, agli esperti e ai manager.

Le offerte di lavoro nel settore turistico, oltre che per i viaggi in aereo e in treno, hanno posizioni aperte anche nel settore navigazione.

Le compagnie che operano nel Mediterraneo sono diverse, ed operano anche nei settori commerciali oltre che turistici.

Costa Crociere, compagnia di bandiera italiana ha la sede ufficiale a Genova anche se, da oltre 70 anni, ha sezioni dislocate in tutto il mondo. Le offerte di lavoro nel settore turistico sono diverse, e l’azienda promuove corsi di formazione dedicati a chi non ha esperienza nel settore crocieristico. Le figure professionali comprendono fotografi, animatori turistici, cuochi, responsabili all’accoglienza e all’intrattenimento dei viaggiatori. I corsi formativi, visibili sulla home del sito, permettono di acquisire le esperienze necessarie a candidarsi.

Offerte di lavoro nel settore turistico, gli E-commerce

Anche le società che operano come e-commerce di viaggi cercano personale qualificato, Booking.com è ad oggi una delle aziende di e-commerce leader nel settore viaggi. La piccola start up olandese fondata ad Amsterdam nel 1996 dispone di appartamenti, case vacanza, resort di lusso. Per candidarsi occorre visitare la pagina dedicata al reclutamento. L’azienda sta cercando personale qualificato in Italia. Alpitour, altra azienda che opera nel settore turistico, è un altro operatore che offre assistenza ai turisti e cerca figure professionali per la prossima stagione e anche per l’inverno. Ci sono diverse posizioni aperte per addetti ai servizi alberghieri ed altre figure professionali che abbiano attitudine ai rapporti personali.

Offerte di lavoro nel turismo alberghiero

Un’altra opportunità nel settore turistico è lavorare da Sheraton, celebre catena nel settore del turismo alberghiero. Le posizioni lavorative aperte sono molte, e dalla pagina dedicata al reclutamento è possibile filtrare i risultati di ricerca per selezionare la nazione, la struttura, e la posizione per la quale candidarsi. Il programma “Voyage” permette ai giovani laureati un percorso formativo nel settore del management alberghiero con l’obiettivo di preparare le risorse umane.

Viaggiare tra le offerte di lavoro nel settore turistico è un’opportunità per verificare come farsi assumere e quali sono le competenze richieste, grazie alle indicazioni che troverai sui vari portali alla sezione dedicata al reclutamento.

Continue Reading

Compro oro Roma: la guida alla vendita dell’usato

compro oro Roma

Trovare un compro oro Roma implica una certa ricerca alla professionalità dato che stiamo vendendo dei prodotti considerati di lusso. Pertanto è importante capire quali sono i passi esatti da fare durante la vendita, soprattutto se non conosciamo il settore. E, altrettanto importante, è capire come funziona un’acquisizione da parte del negozio a cui ci rivolgiamo, così da sapere se ci stiamo rivolgendo a un professionista del settore o a un negoziante poco affidabile.

Il compro oro a Roma in grado di offrire una garanzia di professionalità e serietà è Marangi compro oro, il quale ha un’esperienza decennale dimostrabile nel settore e persegue il suo obiettivo di trasparenza in ogni fase di acquisto. Il metodo di lavoro si ripete in ogni filiale presente nel territorio al fine di supportare il cliente grazie a uno staff provvisto di competenza e professionalità.

 

Guida alla vendita presso un compro oro a Roma

Quando ci rivolgiamo a un compro oro a Roma come a Marangi possiamo velocizzare il processo suddividendo il nostro oro usato per monili e caratura. Innanzitutto, controlliamo se i nostri monili sono composti solo da oro o se portano anche delle pietre preziose. In questo caso, il compratore dovrà fare una diversa stima.

Quali tipi di monili vengono accettati? Tutti gli articoli in oro quali i bracciali, le collane, gli anelli, gli orecchini, le medaglie, le spille, eccetera. Si possono vendere anche le monete d’oro o altri oggetti se sono composti interamente in oro. Lo stato di conservazione non ha alcuna importanza poiché ciò che si andrà a valutare sarà la caratura e il peso effettivo.

Prima di recarci dal compro oro Roma possiamo già fare una sorta di scrematura, suddividendo i monili in base alla caratura. La caratura non è altro che la sigla impressa sul monile che indica i carati dell’oro. Quando abbiamo un monile di 18 carati sappiamo che il prodotto è composto da oro puro ed è il livello di carati più alto.

Ulteriori controlli da fare al compro oro Roma

Un’altra cosa che possiamo fare prima di recarci in negozio è quello di controllare il prezzo attuale di vendita dell’oro. Lo possiamo trovare facilmente già aggiornato su internet e quando il compratore farà la sua stima potremo verificare se la quotazione corrisponde. In questo modo dimostreremo di non essere degli sprovveduti.

Se il prezzo finale sembrerà più basso di quello ipotizzato non dobbiamo preoccuparci perché significa che il compratore ha tolto dal totale la sua provvigione. Il costo del servizio varia in base al negozio e quindi prima di vendere il nostro oro possiamo verificare in varie attività quale sia più conveniente.

Nella nostra ricerca della convenienza, però, non dobbiamo difettare della professionalità. Questo punto è molto importante poiché è facile essere defraudati quando non si conoscono le direttive ufficiali. Per cui stiamo molto attenti ad affidarci a professionisti del settore. Magari spendiamo di più per il servizio così da ottenere una garanzia di vendita sicura.

 

Nel negozio: guida ai processi di acquisizione

Il cliente deve sapere quali sono i passaggi da fare per vendere oro e conoscere i processi di acquisto del compratore. Pertanto, è importante vedere come si dovrebbe comportare un negozio compro oro Roma e a quali dettagli dobbiamo prestare maggiore attenzione.

Come già anticipato, il primo passaggio prevede il controllo della caratura. Se si hanno più articoli con carature diverse verranno suddivisi e pesati in modo separato. Per appurare che le carature non siano contraffatte il compratore svolge dei controlli incrociati. Prima con la pietra di paragone e successivamente con degli acidi reagenti. L’oro viene leggermente grattato sopra una tavoletta di ardesia e poi immerso nell’acido nitrico. Tramite la colorazione assunta il compratore determinerà esattamente la caratura dell’oro.

A questo punto, verrà eseguita la pesatura. In questa fase dobbiamo controllare che il compratore utilizzi una bilancia meccanica e non una digitale. La differenza è piuttosto importante in quanto la bilancia meccanica garantisce un controllo maggiore del peso effettivo. Se la bilancia presenta il sigillo della Camera del Commercio abbiamo la certezza che la bilancia è controllata ogni anno contro le manomissioni.

Alla stima finale del prezzo verrà tolta la provvigione del compratore e si firmerà il contratto di vendita. Il negoziante è tenuto a chiedere i documenti del venditore. I dati personali verranno poi inseriti all’interno del Registro dei preziosi. Si tratta di un documento ufficiale utile a prevenire la rivendita di oggetti trafugati o di dubbia provenienza. La transazione termina con la ricevuta consegnata al venditore così come indicato dal Decreto Legislativo 92 del 05/07/2017.

Continue Reading

Compro moto incidentate a Roma, un servizio comodo per rottamare o vendere

Il compro moto incidentate a Roma è un servizio utile per chi, soggiornando nella Capitale o nei suoi dintorni, è proprietario di una moto malfunzionante, guasta, vittima di un incidente stradale. Un problema serio, e che potrebbe portare a un esborso economico non indifferente.

Indaghiamo dunque le opportunità offerte dalle società di compro moto incidentate a Roma e forniamo qualche consiglio per affidarsi alla persona giusta.

Moto incidentate, che fare?

Possedere una moto incidentata è un bel grattacapo. Ovviamente, la gravità del problema dipende dall’evento che sta alla base, e che ha ridotto il mezzo in quelle condizioni: l’incidente stradale.

Se l’incidente è stato causato da terzi e quindi il sinistro risulta favorevole, vi sono concrete possibilità di uscirne indenni anche dal punto di vista economico, ovvero godere di una riparazione completa e sostanzialmente gratuita. Se il sinistro dà torto, oppure non viene nemmeno aperto in quanto l’incidente non ha coinvolto altre persone, iniziano i guai.. E i dubbi. 

Riparare la moto? Rottamarla? In entrambi i casi, l’esborso economico è notevole. Anzi, in alcuni casi riparare la moto non è un’opzione, specie se i costi sarebbero troppo elevati o il mezzo è danneggiato in maniera irreversibile. Per quanto concerne la rottamazione, si tratta sempre di una soluzione “dolorosa”, specie se si è affezionati al mezzo, come spesso capita. In ogni caso, anche la rottamazione ha i suoi costi.

Per fortuna, esiste una terza via, che può essere praticata nella stragrande maggioranza dei casi: la vendita del mezzo incidentato. Esatto, esiste un certo mercato che ha come oggetto proprio le moto incidentate. Occorre però muoversi con prudenza e precisione, in quanto l’errore è dietro l’angolo anche in questo caso.

L’opportunità della vendita

Il primo pensiero è di fare da sé. D’altronde, esistono piattaforme e gruppi social di compro-vendo usato molto frequentati, e ci sarà qualcuno interessato alla propria moto, per quanto ridotta in pessimo stato… Ebbene, in linea di massima, no. Stiamo parlando infatti di piattaforme generaliste, frequentate da persone “comuni”. I possibili compratori, infatti, manifesterebbero le medesime difficoltà del proprietario, nel gestire o trarre una qualche forma di guadagno da un mezzo incidentato.

Il rischio, per altro elevatissimo, è di perdere tempo ed energie (mentali e non). Lo scenario più probabile è attendere giorni e settimane che qualcuno si faccia vivo, che qualcuno risponda all’annuncio e possa intraprendere una trattativa, per rimanere irrimediabilmente delusi.

Occorre rinunciare alla vendita, dunque? Assolutamente no. Semplicemente, occorre rivolgersi alle realtà giuste, a chi fa dell’acquisto di moto incidentate il suo business principale. Sono realtà di nicchia, con cui si entra in contatto solo in casi specifici, come la necessità di vendere un mezzo guasto.

Sono tuttavia realtà efficienti, che pongono in essere una soluzione win-win. Il proprietario risolve il problema alla radice, evita esborsi economici anzi ci guadagna pure. Il compratore, invece, avendo accesso a canali di riparazione e vendita privilegiati, può rimettere in sesto il mezzo e venderlo nella forma ricondizionata, piuttosto che vendere le componenti integre e rottamare il resto. Dunque, queste società si pongono come principale alternativa anche alla rottamazione. Nei casi più gravi realizzano essi stessi una forma di rottamazione.

A chi rivolgersi per il servizio di compro moto incidentate a Roma

Società di questo tipo sono sparse su tutto il territorio nazionale. Ma che dire della Capitale? Ebbene esiste una società specializzata nell’acquisto di scooter e moto incidentate a Roma che per qualità del servizio, trasparenza e rapidità supera nettamente tutte le altre: Ritiro Moto Incidentate. 

Come suggerisce il nome, si occupa anche del ritiro, dunque eroga un servizio simile a quello del carroattrezzi. Non è un dettaglio di poco conto, se si considera che nella quasi totalità dei casi una moto incidentata non è in condizioni di circolare, e quindi andrebbe portata di “peso”, come un qualsiasi oggetto ingombrante e pesante.

Per il resto, Ritiro Moto Incidentate spicca per la velocità con cui redige i preventivi, per altro frutto di criteri trasparenti e oggettivi, che determinano quasi sempre la soddisfazione del compratore. Per inciso, la società non opera solo a Roma, ma anche in molte altre città del Centro e del Nord Italia, a partire dai grandi centri come Milano e Torino fino a giungere a città più piccole come Prato e Lati

Continue Reading

NCC MILANO COME FUNZIONA

ncc milano

Quando si parla di un servizio di noleggio con conducente, si intende un sistema che ad oggi è maggiormente richiesto grazie anche allo sviluppo della tecnologia per mezzo della quale è possibile prenotare agevolmente. Questo è reso possibile grazie soprattutto all’efficienza di questo servizio ad opera di aziende apposite che si occupano di Ncc milano, noleggio con conducente Milano, ncc Linate.

Infatti, numerose sono le persone che non ricorrono più al classico taxi che troppo spesso tra corse saltate e traffico cittadino, offrono un servizio scadente e alquanto oneroso: grazie al noleggio con conducente non solo sarà possibile pianificare in anticipo l’itinerario, ma non avere brutte sorprese sul prezzo finale.

Le caratteristiche del servizio

ncc milano

Il servizio offerto da Ncc milano, permette ad ogni persona di avere il veicolo di cui necessita, davvero in poco tempo: bastano dei semplici passaggi per poter trovare una vettura di noleggio con conducente.

Con un solo click potrai sapere subito quanto vai a spendere per il servizio che richiedi, inoltre, non ci sono mai costi supplementari di nessun tipo.

Invece, per quanto concerne il metodo di pagamento, è possibile utilizzare una carta di credito, in modo da prenotare il veicolo.

La procedura è davvero veloce: basta scegliere la tratta e anche quale tipologia auto si desidera e inserire alla fine i propri dati personali provvedendo infine al pagamento.

I vantaggi del ricorrere al NCC Milano

I vantaggi del noleggio Ncc milano sono molti, ma uno che spicca è il loro servizio superiore.

Non c’è bisogno di preoccuparsi dei guasti perché forniscono un veicolo che non ha mai alcun tipo di problema, rispetto alle auto usate alle quali ricorrono i conducenti di taxi, ciò significa anche che ci sarà molto meno tempo da attendere tra una corsa e l’altra dal momento che sono subito pronte per un altro viaggio grazie in parte a pratiche di manutenzione costante.

Non solo, il servizio è sempre elastico, può essere utilizzato lo stesso mezzo e lo stesso autista per tante ore della giornata o, addirittura, per un giorno intero senza considerare la comodità della prenotazione anticipata, così come il costo fisso e la tranquillità dei viaggi che si possono fare.

Bisogna inoltre sottolineare che creare un piano di viaggio può essere stressante, per questo è importante assicurarsi che l’agenzia alla quale ci si rivolge sia stata approvata dalle autorità locali e che si occuperà solo di accordi prenotati in luoghi concordati che assicurano un servizio di qualità per i clienti che vogliono stare tranquilli sapendo che la loro sicurezza viene prima.

Inoltre, anche se in genere viene richiesto in anticipo l’itinerario è sempre meglio fornire in anticipo tutte le informazioni utili, soprattutto se si ha necessità di arrivare in un determinato luogo in breve tempo, ad esempio, se si deve andare in aeroporto.

In questo caso, è opportuno comunicare l’orario di atterraggio e soprattutto il numero del volo; una volta che si giunge in aeroporto, in questo modo è più facile riconoscere il proprio autista, perché terrà in mano una targa con il nome del cliente.

ncc milano

Perché preferire il servizio Ncc Milano

Risulta chiaro il perché conviene affidarsi ad un servizio Ncc Milano:

  • corse affidabili e convenienti a qualsiasi ora del giorno e della notte – l’autista si presenterà sempre per portarvi ovunque sia la vostra destinazione, non importa quante volte siano state richieste in quello stesso percorso;
  • il prezzo di un taxi è spesso soggetto a cambiamenti a seconda della tariffa che negoziate con il vostro autista, cosa che non avviene quando ci sono tariffe fisse. Questo significa che si evitano tutte le spese extra, il che rende il trasporto più affidabile nella maggior parte dei casi rispetto ai taxi;
  • la flessibilità permette anche agli utenti di prenotare in qualsiasi momento il loro veicolo senza incorrere in un pagamento anticipato;
  • l’autista conosce le strade meglio di chiunque ed è in grado di scegliere il percorso più veloce, evitando gli ingorghi. Il passeggero arriverà a destinazione in tempo grazie alla puntualità di avere una prenotazione anticipata;
  • le agenzie che forniscono questo servizio hanno un processo rigoroso per selezionare le migliori case automobilistiche. Si assicurano che i passeggeri possano viaggiare nel comfort e nella sicurezza, ma anche con il giusto stile.
Continue Reading

Auto usate: cosa verificare durante la prova su strada

auto usate

L’acquisto di auto usate non ha mai abbassato i livelli di vendita perché molte persone prediligono questa formula. Preferiscono avere una vettura che abbia già macinato chilometri, ma che sia comunque in ottime condizioni, piuttosto che vedere tutti i suoi risparmi investiti in un auto nuova. Se ci pensiamo è un discorso sensato in quanto l’auto nuova richiede un notevole investimento di denaro.

Considerando il periodo tumultuoso in cui la stessa economia mondiale è traballante, a causa della pandemia da Covid-19, l’attuale conflitto Russia-Ucraina e le altre preoccupanti situazioni geopolitiche, la scelta di acquistare un auto usata appare ben ponderata. Prima di affidarci a questa formula, però, meglio fare una verifica su strada così da assicurarci il corretto funzionamento tecnico dell’auto.

E soprattutto scegliere delle vetture garantite da un rivenditore affidabile come le auto usate Fiat Pavan che da anni si occupa di vendere ai propri clienti un servizio sicuro su cui poter contare a occhi chiusi. Solo grazie a un’estrema professionalità saremo in grado di scegliere il modello che si adatta perfettamente alle nostre esigenze da guidatore.

 

Auto usate: le verifiche da effettuare

Quando avremo visto tutte le auto usate presenti nel parco vendita della concessionaria potremo procedere a fare una scelta sul modello che ci appare più appropriato. A questo dovranno seguire necessariamente i primi controlli preliminari. Queste verifiche riguardano lo stato esterno della carrozzeria e la situazione interna dei componenti e dei sedili.

Qualora ci fossero dei difetti che a nostro avviso possano andare ad abbassare ulteriormente il prezzo è bene segnalarli al rivenditore. Bisognerà poi provare l’auto su strada per capire se ci possano essere altri difetti che non sono stati comunicati. Un particolare rollìo, un rumore sordo del motore o delle disfunzioni tecniche saranno percepibili solo se guidiamo la vettura.

L’ultimo passaggio, altrettanto importante, è quello di controllare tutta la documentazione per far sì che una volta entrati in possesso dell’auto non si venga a scoprire di pagamenti mancanti riguardo i tagliandi, le revisioni o le altre pratiche amministrative. Verificare i corretti passaggi di proprietà e se il chilometraggio corrisponde alla effettiva esposizione. Un’altra cosa da non dimenticare prima di acquistare le auto usate è quella di vagliare diversi siti o concessionarie per capire quale possa essere il giusto prezzo di mercato.

 

Perché è importante non tralasciare le verifiche nelle auto usate

Se non siamo esperti riguardo la meccanica delle auto è meglio chiedere il supporto del nostro meccanico di fiducia così da avere il parere di un esperto. In pochi giri con l’auto su strada saprà identificare gli eventuali problemi, qualora ci fossero. E in questo modo potremmo lavorare sul prezzo e ottenere il giusto importo da pagare.

La situazione si fa più complicata con l’accesso alla documentazione e ai suoi regolari pagamenti. Il proprietario della vettura usata dovrebbe mettere a disposizione il pagamento dei certificati di revisione e i documenti relativi ai vari passaggi di proprietà (qualora ce ne fossero più di uno). In caso contrario andiamo all’azzardo.

Possiamo fidarci delle parole del proprietario o rivolgerci alla Motorizzazione Civile per vedere se si riesce a risalire ai vari pagamenti così da controllare se siano stati regolarizzati oppure no. Meglio non sottovalutare questo passaggio perché qualora ci fossero delle irregolarità queste ricadrebbero sul nuovo proprietario, ossia noi.

Per questi delicati controlli ci possiamo affidare anche a dei servizi esterni che si occupano di seguire tali formalità. Magari sarà proprio il rivenditore a consigliarci i servizi dedicati perché collaborano già con la concessionaria. La professionalità di un rivenditore esperto in materia trascende anche da questi piccoli dettagli perché ci assicurano un percorso di acquisto lineare e sicuro.

Continue Reading

Ritiro auto incidentate: nelle principali città d’Italia il ritiro auto incidentate si fa a domicilio

ritiro-auto-incidentate

Milano, Bergamo, Brescia, Torino, Verona, Bologna, Firenze e Roma. Ma non solo. E’ lungo l’elenco delle città italiane nelle quali è possibile effettuare il ritiro auto incidentate direttamente a casa propria. Si tratta di un servizio che chiunque mai vorrebbe attivare, ma che le statistiche dicono essere spesso necessario.

Gli incidenti, in Italia così come nel resto del mondo, sono frequenti. Non è raro che questi causino la sostanziale inservibilità del mezzo coinvolto. A quel punto, i passi sono due, ed estremamente importanti da fare. Il primo riguarda la verifica dell’opportunità di riparare i danni subiti. Il secondo è intimamente correlato al primo, perché in base alla gestibilità o meno della riparazione si deve stabilire il destino del veicolo.

Quando il meccanico e il carrozziere possono ancora fare la loro parte, l’auto prenderà una nuova vita. Nel caso in cui ciò non fosse possibile, bisogna guardare oltre.

Dopo l’incidente, la conta dei danni

Un sinistro stradale porta con sé sempre pesanti strascichi. Avviene quando un occupante del mezzo protagonista si fa male; accade quando il veicolo coinvolto subisce danni non riparabili.

Lasciando per un attimo perdere i riflessi sulle persone, c’è da concentrarsi su come agire nel caso in cui non sia più possibile rimettere in strada l’automobile. I motivi possono essere tanti. Dal motore alla parte elettrica, dalla meccanica alla carrozzeria, il valore del veicolo sinistrato non sempre è superiore al costo dell’eventuale riparazione.

Nessuno, a quel punto, può pensare addirittura di rimetterci del suo per farla tornare in strada. L’unica via, insomma, diventa disfarsene. Una volta deciso che così deve essere, le incombenze da gestire non mancano.

Dal trasporto alla rottamazione, dalle pratiche burocratiche ai costi necessari perché tutto ciò segua il corretto iter, c’è davvero tanto da fare. Su tutto, c’è poi anche da considerare lo stato di chi, dopo un sinistro, avverte che il mezzo che fin lì ha sempre usato non è più a disposizione. C’è di che pensare anche soltanto allo stato d’animo di quanti affrontano questo delicato passaggio.

Non sempre, peraltro, si ha la concentrazione necessaria per seguire ogni pezzo di questo processo. Autosinistrate24 per il ritiro di un’auto incidentata, in queste condizioni, è la soluzione più pratica ed efficace.

Una valutazione coerente per la reciproca soddisfazione delle parti

Un’auto sinistrata è un mezzo che, almeno all’apparenza, ha perso tutto il suo valore. Non è facile, specie per chi non è del mestiere, valutare il valore residuo di un mezzo ormai reso inservibile. Se presi dalla disperazione del momento, un’analisi serena dei famosi costi-benefici è praticamente inattuabile.

Quando si è in questa condizione, rivolgersi a un servizio serio di ritiro auto incidentate significa appoggiarsi a chi può fare tutto il necessario per noi, certificandone passaggi e processi.

La serietà, in quest’ottica, è un elemento decisivo. Non tutti i fornitori sono uguali e, di conseguenza, è fondamentale verificare le credenziali dei professionisti cui ci si affida per essere tutelati sotto ogni aspetto.

La vendita di un’auto sinistrata

Quando si arriva al ritiro auto incidentate significa che non c’è più margine per riparare la propria auto. In quel frangente, diventa prioritario scegliere chi si occuperà di gestire la questione.

Internet, di sicuro, è uno strumento fondamentale per informarci. Questo, a patto che non ci si perda nel vortice del marketing e delle sue mille tecniche di vendita. Per non infilarsi in problemi superiori a quelli da risolvere è essenziale sapersi orientare on-line. Va fatto con attenzione, privilegiando le fonti attendibili e la ricerca di quelle referenze che, in ambito aziendale, hanno un valore non relativo, bensì assoluto.

Vendere un’auto che non va più è di per sé un compito complesso. Farlo nel migliore dei modi aiuta a raggiungere la necessaria serenità al termine del percorso.

Continue Reading

Corsi online per aziende, la soluzione più efficace per essere competitivi

corsi online per aziende

I corsi online per aziende sono l’ultima frontiera per migliorare il lavoro del team e accrescere le conoscenze. Con l’avvento del digitale, la formazione si è evoluta anche per le società che hanno deciso di puntare, sempre di più, su corsi e lezioni per sviluppare le risorse professionali e potenziarle.

Corsi online per aziende: cosa sono

I corsi online per aziende consentono ai dipendenti di godere di una formazione continua, da sfruttare dove, come e quando vuole. L’unica regola è avere una connessione Internet. Da anni le aziende si sono sempre più rese conto dell’importanza di avere dei lavoratori aggiornati e competitivi. Questo è infatti l’unico modo per consentire all’innovazione di entrare nella propria società e di rivoluzionare la visione tradizionale dei processi. L’e-learning fornisce dunque nuove opportunità, vantaggi e punti di forza, diventando un investimento importantissimo e strategico.

Corsi online per aziende: perché sceglierli 

I corsi di formazione online per aziende rappresentano un fondamentale passo avanti nell’importante percorso verso una digital transformation che sia piena e consapevole. Le lezioni online hanno moltissimi vantaggi: 

  • Sono flessibili – Ogni risorsa infatti può accedere alle lezioni online in qualsiasi momento a seconda del tempo a disposizione e della storia professionale;
  • interattività – Per creare un percorso formativo che sia learning by doing;
  • modularità delle lezioni – Per usufruirne in base alle esigenze del momento.

I vantaggi per le aziende sono numerosi. Un modello di formazione digitale infatti permette di avere accesso a un continuo aggiornamento che sia in tempo reale e possa rendere il team di lavoro competitivo. Un’azienda che punta sull’e-learning infatti sarà molto più competitiva. Non solo: grazie ai corsi online si possono monitorare i risultati in modo più efficace, controllando il processo di apprendimento e agendo tempestivamente per apportare dei miglioramenti. L’ambiente di lavoro sarà così più attivo, tecnologico e partecipe, con una marcia in più.

Corsi online per aziende: quale scegliere 

Alteredu garantisce una serie di corsi online per aziende. Questa piattaforma, grazie a un innovativo processo formativo, aiuta le imprese ad adeguarsi alle normative, aumentando la produttività e migliorando la soddisfazione dei dipendenti.

Perché scegliere questa piattaforma?

Certificati riconosciuti – Tutti i corsi online per aziende certificati rilasciano degli attestati che sono riconosciuti in 164 Paesi.

Sempre disponibili – I corsi online sono fruibili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, per adattarsi al meglio alle esigenze lavorative dei dipendenti.

Videoconferenze LIVE incluse – Con i corsi online è possibile avere a disposizione delle lezioni in videoconferenza con i docenti. Tutto si svolge come se fosse un’aula reale, per questo è impossibile accorgersi della differenza. 

Una formazione vincente – Dal 2017, Alteredu ha formato più di 30mila professionisti e dipendenti sparsi in tutta Italia.

Una assistenza dedicata per l’azienda – Ogni società ha un canale esclusivo con il Team di Customer Care per poter accogliere in pochi istanti tutte le richieste.  

“Noi di Alteredu – spiegano – crediamo che tutti dovrebbero avere l’opportunità di fare progressi attraverso la tecnologia e sviluppare le competenze necessarie nel mondo del lavoro. Con valutazioni, percorsi di apprendimento e corsi creati da esperti del settore. Tutti ovviamente Certificati”.

A svelare quanto sono speciali i corsi online per aziende sono coloro che li hanno provati. Imprese che sono cresciute e migliorate grazie all’e-learning. “Personale cordiale e sempre disponibile – spiega Tiziana -, come la signora Elsa che mi ha seguito in modo repentino quando ho avuto qualche piccola incertezza. Ho seguito più di un corso ed oltre a sentirmi gratificata dai risultati ottenuti ho anche conseguito 3 attestati. Esperienza, con Alteredu, che consiglio vivamente”.

“Sono stato molto soddisfatto dell’efficienza dello staff nel consigliarmi e guidarmi verso il corso che cercavo; corso che ho portato a termine con successo e soddisfazione. Esperienza da ripetere”, l’opinione di Marco.

Continue Reading

Traduzione sito web: aprirsi a nuovi mercati partendo dal web

traduzione-sito-web

Vuoi iniziare a competere sul mercato internazionale? Vuoi che i tuoi prodotti o servizi siano acquistabili in altre parti del mondo? Vuoi aprirti a nuovi mercati sfruttando le potenzialità del digitale? A tutte queste domande c’è un’unica risposta: un servizio di traduzione per sito web. Il tuo sito web tradotto non solo in inglese ma soprattutto nelle lingue del mercato di riferimento potrà fare la differenza, risultando molto più convincente per l’utente ma anche più facile da indicizzare. A svelarci tutti questi consigli è Translations Universe che ti svela come fare le traduzioni di un sito web online. Il servizio rapido, grazie al numero elevato di traduttori, permette di accedere a 16 diversi linguaggi settoriali e a 33 lingue differenti così da coprire davvero le esigenze di tutto il mondo.

Traduzione sito web: perché un sito multilingua può aprire nuovi mercati

Avere un sito web è diventato un passo fondamentale, se ne hai già uno in italiano e desideri trasformarlo in un sito multilingua, così da competere su mercato internazionale, rivolgiti a professionisti. Tra i motivi per cui dovresti fare questo passaggio possiamo evidenziartene alcuni:

Rende il sito web più professionale. Se ti presenti su un mercato internazionale rivolgendoti a clienti di altri Paesi, devi pensare all’inclusività. Non farli sentire esclusi e soprattutto dargli la giusta importanza, li invoglierà di più a fare acquisti da te.

Ti aiuta a indicizzarti meglio. Evita le traduzioni di software automatici che non eseguono un lavoro preciso. L’intelligenza artificiale dei motori di ricerca ora riconosce questi sistemi e li svaluta, portandoti a non avere un posizionamento di risalto. Una traduzione del tuo sito web professionale può invece aiutarti anche a indicizzarti meglio nella lingua di destinazione.

Dà maggiore sicurezza. Un cliente o potenziale cliente che si trova davanti a un sito web tradotto ha maggiore sicurezza sulla qualità del tuo servizio; se poni attenzione alla tua immagine e a come viene percepita dando il giusto valore al tuo lavoro allora anche le persone saranno disposte a pagare per il tuo servizio. Al contrario, se nemmeno tu ci investi rischieresti di suscitare in loro dubbi e insicurezze che li porterebbe a guardare altrove.

Sito web tradotto e localizzazione

Il servizio di traduzione sito web ti aiuta anche a giocare con la Local SEO. Tra le strategie per migliorare il posizionamento dei siti web c’è proprio sfruttare la localizzazione; tra i parametri che aiutano a comprendere la provenienza e la localizzazione di un determinato portale c’è la lingua. Avere didascalie, schede dei prodotti e testi in lingua di destinazione potrà aiutarti a far capire al motore di ricerca che il tuo sito web va indicizzato per quel determinato Paese.

Quali vantaggi puoi ottenere?

Sono diversi i vantaggi che puoi ottenere dalla traduzione del tuo sito web. Il primo è certamente la possibilità di espansione internazionale, diventando un punto di riferimento per il tuo settore anche su un mercato più ampio. Puoi infatti andare ad intercettare utenti interessati su una piazza molto più ampia. Il secondo vantaggio è quello di lavorare sulla brand awareness, andando a generare maggiore fiducia in chi ti contatta.

Terzo vantaggio? Potrai avere un maggiore tasso di conversione; alcune statistiche hanno dimostrato quanto siano più propense le persone ad acquistare in un sito web comprensibile al 100% perché nella propria lingua madre. Un quarto punto da tenere in considerazione è la competitività: il tuo sito web diventa molto più competitivo e ti aiuterà a vincere rispetto alla concorrenza. Infine, come precedentemente accennato, il tuo sito web è migliore a livello di ottimizzazione SEO potendo andare a competere anche con le ricerche Local grazie ad una traduzione precisa ed impeccabile.

Continue Reading