Cybersecurity, gli esperti sono pochi, ma i rischi sono in aumento

cybersecurity

Le ultime notizie sulla cybersecurity non sono confortanti: i rischi sono in continua ascesa mentre gli esperti che possono aiutarci a fare un utilizzo corretto del web e a non cadere nelle sue trappole sono ancora tropo pochi. Aumentano gli attacchi informatici e gli utenti sono ancora troppo poco alfabetizzati in ambito digitale.

Cybersecurity, in molti non sanno di cosa si tratta

Negli ultimi due anni il mondo del digitale ha compiuto un grande balzo in avanti, complici la DAD e lo Smart working, in tanti hanno dovuto mobilitarsi per imparare funzioni di applicazioni e software. A questo aumento repentino dell’utilizzo del digitale e del web è corrisposto un aumento importante anche degli attacchi informatici.

Fenomeni come phishing, ransomware e altre azioni malevoli, sono diventati sempre più frequenti ma, nonostante il lavoro fatto nelle scuole, numerosi utenti sono ancora indifesi davanti a questi attacchi e, purtroppo, finiscono nella rete di hacker e malviventi.

La cybersecurity, pertanto, è il settore dell’informatica che si occupa di una parte della sicurezza informatica mediante l’utilizzo di tecnologie, mezzi e procedure utili a proteggere l’integrità dei dati e degli asset informatici e, di conseguenza, la sicurezza di transazioni e operazioni effettuate sul web.

La sicurezza delle informazioni

La cybersecurity, quindi, si focalizza soprattutto sulla sicurezza delle informazioni che si trovano a passare per i sistemi informatici. Caratteristiche di sicurezza sono robustezza, resilienza e reattività delle tecnologie che consentono di fronteggiare eventuali attacchi informatici. Questi possono essere a danno del singolo cittadino o di imprese, sia pubbliche che private, oltre che di organi governativi.

Nel 2021 il cybercrime è diventata un’emergenza anche in Italia, stando ai report dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, infatti, mancherebbero all’appello circa 100.000 esperti di cybersecurity nel nostro Paese.

Questo è un fatto di grande rilievo perché significa che non abbiamo le risorse per fronteggiare il verificarsi di eventi che sono, purtroppo, sempre più frequenti. Basti pensare solamente a quanti cadono nella trappola del phishing, cedendo così i loro dati, password e chiavi di sicurezza, senza nemmeno sospettare che dietro una email delle poste o della banca possa esserci un cybercriminale.

A essere più esposti sono i giovanissimi e gli anziani. Ma se i primi hanno la possibilità, almeno a scuola, di apprendere quali siano i principali rischi del web e a difendersi, gli altri sono completamente inermi davanti a truffe e malware.

Dal momento in cui è scoppiata la pandemia gli attacchi informatici sono aumentati del 12% a livello globale. Secondo i dati dell’Osservatorio di Cybersecurity di Exprivia, nel primo trimestre del 2021 sono stati registrati 349 eventi malevoli tra incidenti e violazioni della privacy, con furto dei dati, violazioni dei dati personali e sottrazioni di denaro.

Come difendersi dai cyber attacchi

Una delle migliori difese è senza dubbio l’informazione, conoscere il problema, sapere in cosa consistono i cyber attacchi e come difendersi, ma soprattutto in quali tranelli non si deve cadere. Proprio per far conoscere il problema e dare informazioni nasce Cyber Ducks, un progetto che ha come scopo proprio quello di diffondere la cultura della cybersecurity.

La mission di Cyber Ducks è quella di offrire uno spazio in cui si possono condividere esperienze, informazioni, notizie, consigli, ma anche dove si possono sviluppare idee, insomma, un vero e proprio network dinamico dove si stimoli il dialogo e si diano spunti di ricerca, tendenze, formazione.

L’obiettivo finale è quello di connettere le diverse figure di interesse, quindi dagli utenti ai professionisti del settore creando dei momenti di condivisione sia online che offline. In questo modo si diffonde la cultura sulla sicurezza nel web, a partire dai dati personali e dagli attacchi più comuni, fino ai modi in cui evitare truffe e raggiri, anche utilizzando strumenti che consentono di evitare malware o di riconoscerli.

In un mondo sempre più digitalizzato, l’unione fa la forza: visita il sito cyberducks.it per saperne di più.

Articoli consigliati